Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Più di 40 spettacoli messi in campo dal Circuito Danza del Friuli

mago_di_oz_1_.jpg
Include quasi quaranta giornate di spettacolo la nuova stagione artistica del Circuito Danza del Friuli-Venezia Giulia firmata da Walter Mramor. Dalla sua nascita, nel 2006, il Circuito Danza ha incrementato la sua attività grazie alla trasversalità dei generi proposti, che spaziano dalla tradizione classica e accademica alle diverse correnti della danza contemporanea e di
ricerca fino alle espressioni del folklore e della danza di tradizione. Ma la sua funzione si concretizza anche nel sostegno alla produzione artistica italiana e all’allargamento del mercato della danza che vede il Circuito aderire alla rete Anticorpi XL per la nuova danza d’autore, e partecipare, quale ente promotore assieme ad altri 16 organismi, alla realizzazione di NID Platform – La nuova piattaforma della danza italiana, format itinerante
per la promozione dell’arte coreutica, la cui prossima edizione si terrà a maggio 2014 in Toscana.
 
Ad aprire il cartellone il 26 novembre allo Stabile Sloveno di Trieste sarà il Balletto di Roma con "Contemporary Tango" interpretato da Kledi Kadiu (repliche il 12 dicembre all’Odeon di Latisana; il 15 gennaio al Comunale di Gradisca d’Isonzo; il 16 gennaio al Sociale di Gemona e il 17 gennaio al
Modena di Palmanova). Il 10 dicembre, in prima regionale al Comunale di Cormòns, il Balletto Nazionale di Gyor proporrà Zorba mentre al Mascherini di Azzano Decimo, il 14 dicembre, il Balletto di Roma presenta "Lo Schiaccianoci", con André De La Roche. Il Ristori di Cividale ospita il 16 dicembre "Il Vento dell’Oriente" del Royal Mongolian Ballet e il 3 gennaio lo
Stabile Sloveno di Trieste presenta "Il mago di Oz", di KAOS Balletto di Firenze. Al Candoni di Tolmezzo il 21 gennaio, il Balletto di Mosca La Classique porta il suo "Schiaccianoci "e il 1 febbraio alla sala Bergamas di Gradisca d’Isonzo, A.C.T.I.S. propone la nuova produzione "Le mie lettere d’amore".
 
Un’altra declinazione del tango va in scena ad Azzano Decimo il 21 febbraio con "Pasiones", a seguire la nuova produzione di eVolution Dance Theater,
ElectriCity, è allo Stabile Sloveno di Trieste il 25 febbraio. Il 19 e 20 marzo il Comunale di Cormòns e il Mascherini di Azzano Decimo presentano Open, l’ultima creazione di Daniel Ezralow mentre il 22 marzo, va in scena al Ristori di Cividale, un classico riletto in chiave contemporanea da Eugenio Scigliano: "Giselle" con il Junior Balletto di Toscana. 
 

27/11/2013

Elisabetta Ceron

Stampa l'articolo Torna indietro

Pro e contro

"Act of mercy" di Antonello Tudisco

_dsc2514_copy.jpg

NAPOLI Per la stagione “Stabile Danza” del Teatro Mercadante, il coreografo Antonello Tudisco. di Interno5, mette in scena un lavoro sulla ricerca della pietà nel tempo presente: "Act of mercy".

Continua a leggere...

 

>

News

FOG si allarga al DiD Studio con tre giovani proposte

IL 25 e 26 marzo con Giovanfrancesco Giannini, Collettivo Munerade e Salvo Lombardo

fog_giovanfrancesco_giannini_datamigration_1_ph_antonia_treccagnoli.jpg

MILANO Secondo appuntamento ideato da FOG 2019 in coproduzione con il DiD Studio di Ariella Vidach, partner prezioso del Triennale Teatro dell’Arte, per presentare al pubblico milanese alcune tra le più interessanti proposte della giovane danza italiana. In scen ala DiD Studio Fabbrica del Vapore il 25 e 26 marzo (dalle h.20) tre prime assolute all’insegna della ricerca. 

Continua a leggere...

>

News

"Sagra della primavera" e "Stabat Mater" di Edward Clug con il Balletto di Maribor

Al Sociale di Como il 29 marzo

stabat_mater.jpg

COMO Il Balletto del Teatro Nazionale Sloveno di Maribor diretto da Edward Clug è ospite al Teatro Sociale di Como con un dittico tra sacro e profano firmato dal direttore. In scena Le sacre du printemps di Igor Stravinsky e lo Stabat Mater di Pergolesi, venerdì 29 marzo h. 20.30.

Continua a leggere...

 

>

News

What we are: piattaforma coreografica a Udine

Candidature entro il 7 aprile

web_wwa_solo_foto_orrizzontale_kopie_1_.jpg

UDINE Scade il 7 aprile la open-call per la piattaforma coreografica What We Are rivolta ad autori e interpreti della scena contemporanea nazionale ed estera, in programma il 5 maggio al Teatro S. Giorgio di Udine, firmata dall’ADEB, Associazione Danza e Balletto, in collaborazione con Comune di Udine, CSS-Teatro Stabile di Innovazione F.V.G. e il nostro magazine. 

Continua a leggere...

 

>