Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

News

Fuori Programma parte 2. Tra giardini e cortili del Quarticciolo

Seconda parte del festival curato da Valentina Marini a Roma

elegia_immagine_ph_s_mazzotta_hq_2_di_2_.jpg

ROMA La prima parte si è svolta a fine luglio negli spazi esterni del Teatro India, pra il Festival Fuori Programma, a cura di Valentina Marini, prosegue dal 17 al 30 settembre con performance urbane, laboratori e incontri nei cortili e giardini del Quartiere Quarticciolo e del Parco Alessandrino (Municipio V).

Le attività previste al Quartiere Quarticciolo sono tutte intese in forma immersiva nell’ambiente urbano: niente pedane, palchi o strutture di alcun tipo e performance concepite come percorsi e creazioni itineranti nel Parco e nel Quartiere per condividere l’esperienza dell’attraversamento degli ambienti come parte integrante dell’azione performativa. Tutte le attività previste al Quartiere Quarticciolo sono a ingresso gratuito. 

Tre le compagnie in programma: Zerogrammi in Elegia delle cose perdute (Parco Alessandrino, 17 e 18 settembre ore 19.00 e 20.00, prima romana), progetto multidisciplinare, a firma del coreografo e regista Stefano Mazzotta, dal romanzo I Poveri dello scrittore portoghese Raul Brandao, che si  sviluppa in forme e linguaggi distinti e complementari, in parte video-fotografico e in parte spettacolo dal vivo.

Segue Balletto Civile in MAD (Parco Alessandrino, 19 e 20 settembre ore 21.00 e 21.30), performance site specific, che dopo il debutto in settembre a Oriente Occidente approda a Roma. La performance intende tracciare un percorso drammaturgico che gli spettatori, organizzati in gruppi di dieci, sono invitati a seguire dai personaggi-performer coordinati dalle guide nelle diverse tappe di MAD. Un museo all’aperto, fatto di storie di uomini e donne che hanno dedicato il loro corpo al tempio sacro della Danza.

Infine Spellbound Contemporary Ballet in Spiazzato (Cortili del Quarticciolo, 28 e 29 settembre ore 19.30 e 20.00, prima assoluta), propone la performance site specific, a firma di Mauro Astolfi, immaginata in tre stazioni nei cortili del Quartiere Quarticciolo (Municipio V), che diventano eccezionalmente ambienti domestici, a partire dallo stato d’animo di scoramento e smarrimento che ci ha colto alla sprovvista nei mesi della pandemia; tre diversi ambienti casalinghi trasposti negli spazi esterni dei lotti adiacenti a via Manfredonia e via Ostuni per ospitare tre momenti performativi della nota compagnia romana; è infine un omaggio agli abitanti del quartiere che possono partecipare alla visione affacciati alle loro finestre. Ultimo appuntamento il 30 settembre ore 20.30, online sulla pagina facebook del Festival, il docufilm Spiazzato a cura di Spellbound Contemporary Ballet. 

Incontri e laboratori completano il programma. Informazioni complete qui

nella foto Elegia copy Stefano Mazzotta

14/09/2020

D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

"Paradigma" al posto di "Jewels" con due entrate in repertorio

Cambio di programma al Bayerisches Staatsballett

sunyata_cook_ryzhkova_480.jpg

MONACO DI BAVIERA Il Bayerisches Staatsballett annuncia un cambio di programma per novembre. Niente Jewels di Balanchine, come anticipato, a causa della instabile situazione Covid e delle norme di sicurezza messe in campo per la tutela dei danzatori. Andrà invece in scena Paradigma, un  trittico con due nuove entrate in repertorio a firma Sharon Eyal/ Gai Behar e Liam Scarlett. Inoltre viene ripreso un titolo di McGregor.

Continua a leggere...

>

News

Si sogna a Padova

Diciassettesima edizione del Festival curato da Gabriella Furlan Malvezzi

hotelcortemarchesinipadova.jpg

PADOVA Edizione numero 17 per la rassegna di danza curata da Gabriella Furlan Malvezzi per La Sfera Danza. Ecco il cartellone degli appuntamenti.

Continua a leggere...

>

News

Alla Lavanderia a Vapore residenze in resilienza

Si riprende il lavoro di ricerca nel centro piemontese

unnamed_1_.jpg

TORINO Alla Lavanderia a Vapore di Collegno si prepara il futuro, prossimo e anteriore, con le residenze artistiche che vedono tornare nuovamente dance makers italiani e stranieri.

Continua a leggere...

>