Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

News

E' pronta per il debutto la nuova creazione di Abbondanza/Bertoni

"Hyenas" cinque minotauri contemporanei

abbondanza_bertoni.jpg

ROVERETO Classicità delle fonti e della forma sono le cifre stilistiche di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, coreografi attivi con la loro compagnia a Rovereto da quasi tre decenni. Per la loro ultima produzione, Hyenas, la cui anteprima è attesa al festival Mirabilia di Cuneo il 2 settembre (poi in tournée) si sono ispirati alla figura del minotauro.

Hyenas, seconda tappa del progetto triennale Hybrid, dopo Clown Time, nel quale Michele e Antonella esplorano il rapporto tra l’umano e la bestia, viene definito dai creatori “un pezzo per cinque minotauri”.

Hyenas è un discorso intorno al volto, alla faccia o meglio alla ‘facciata’ che nasconde e maschera. Lo spettacolo traspone l’idea del minotauro classico - uomo con testa di toro - in uomo/donna del Terzo Millennio con testa di pecora. Ma, come ricorda il titolo, con carattere da iena. L’idea è di mettere in scena una sorta di festa, un rave, in cui un piccolo gruppo di persone si mostrerà nello spensierato agire mondano. Tanto da perdere il controllo, tanto da mettere in mostra la parte più profonda di sé, smascherandosi. Da capire, con la visione al debutto, chi siano veramente questi minotauri contemporanei secondo gli autori. Un gruppo di eletti? Uomini e donne vigliacchi, viziati e potenti?

La coreografia fa coesistere sul palco i cinque danzatori senza mai toccarsi, nel rispetto delle norme vigenti contro il Covid, a testimonianza del momento storico in cui il pezzo è stato creato. Tutti in scena porteranno una maschera, per fini drammaturgici. Una maschera, che è un vero e proprio calco delle teste dei danzatori con fattezze da pecora, frutto della fantasia dell’artista bulgara Nadezhda Simeonova incaricata del cammuffamento.

Dopo l'anteprima la Festival Mirabilia, lo spettacolo avrà il suo debutto al Festival della Mente di Sarzana il 4 settembre, poi sarà ospite del Festival Opera Prima di Rovigo il 10 e del Festival Oriente Occidente di Rovereto il 12 settembre.

13/08/2020

maria luisa buzzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

"Paradigma" al posto di "Jewels" con due entrate in repertorio

Cambio di programma al Bayerisches Staatsballett

sunyata_cook_ryzhkova_480.jpg

MONACO DI BAVIERA Il Bayerisches Staatsballett annuncia un cambio di programma per novembre. Niente Jewels di Balanchine, come anticipato, a causa della instabile situazione Covid e delle norme di sicurezza messe in campo per la tutela dei danzatori. Andrà invece in scena Paradigma, un  trittico con due nuove entrate in repertorio a firma Sharon Eyal/ Gai Behar e Liam Scarlett. Inoltre viene ripreso un titolo di McGregor.

Continua a leggere...

>

News

Si sogna a Padova

Diciassettesima edizione del Festival curato da Gabriella Furlan Malvezzi

hotelcortemarchesinipadova.jpg

PADOVA Edizione numero 17 per la rassegna di danza curata da Gabriella Furlan Malvezzi per La Sfera Danza. Ecco il cartellone degli appuntamenti.

Continua a leggere...

>

News

Alla Lavanderia a Vapore residenze in resilienza

Si riprende il lavoro di ricerca nel centro piemontese

unnamed_1_.jpg

TORINO Alla Lavanderia a Vapore di Collegno si prepara il futuro, prossimo e anteriore, con le residenze artistiche che vedono tornare nuovamente dance makers italiani e stranieri.

Continua a leggere...

>