Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

Pro e contro

Coronavirus: quale impatto sulla danza?

Risponde Roberto Zappalà direttore artistico Scenario Pubblico-Centro di produzione nazionale

roberto_zappala_1.jpg

Roberto Zappalà, lo spettacolo/la cultura in un momento di gravissima crisi sanitaria come quello che stiamo vivendo diventa un settore di "secondo piano" per non dire 'superfluo'. È realmente così?
Alla luce di ciò che è accaduto all’inizio di questa odissea, con la chiusura immediata dei teatri mentre palestre, stadi o altri luoghi restavano aperti fa pensare che la cultura venga considerata “superflua”. Ovviamente per me non è così. Credo innanzitutto che a partire da noi vada sviluppata la consapevolezza di essere un asset strategico, siamo un vantaggio non solo durante un normale periodo di attività sociale ma specialmente in un momento come quello attuale mai vissuto dalla maggior parte di questa società. Siamo e saremo nutrimento per l'anima senza la quale il corpo non ha motivo di esistere, dobbiamo invertire i valori di questa comunità globale, valori troppo spesso legati al materialismo e troppo poco al principio spiritualeche è parte fondamentaledella vita dell'umanità.

Il settore dello spettacolo quali risorse, non solo economiche, potrà mettere in campo per superare la crisi?
Certamente dovrà essere l'occasione per cambiare alcune delle regole poco calzanti nel nostro mondo, come l'eccessivo uso dell’algoritmo, e basarsi più sulla qualità anziché sulla quantità potrebbe essere un passo importante per venire incontro al nostro settore nella difficile situazione che sicuramente si verrà a creare. Coloro che più soffriranno saranno gli artisti freelance, quindi le misure per sostenere questo specifico ambito saranno le più urgenti. Noi creativi, invece, dobbiamo mettere in campo tutte le nostre risorse e cercare di rileggere questa società, che si è mostrata troppo egoista, tanto da non riuscire a fare piccole rinunce quotidiane, mentre dall’altra parte c’è una società che fa enormi sacrifici, vedi il mondo ospedaliero. Esaltare ancora di più la bellezza, la riflessione, l’armonia, riunire più gente possibile attorno a un comune senso di convivenza civica: questa deve essere la nostra missione.

 

Quale impatto sta avendo sull'attività del centro di produzione Scenario Pubblico e della Compagnia Zappalà Danza l'epidemia di coronavirus? E da coreografo, sente che questa paura del contatto potrà essere superata in futuro?
Come per tutti l'impatto è drammatico, l'attività è ferma, tutte le tournée annullate con la difficoltà di gestire la struttura nell’incertezza dei mesi che verranno. Se non pensiamo di cercare di uscirne tutti insieme, compiamo l'errore che ho precedentemente sottolineato, continuiamo ad essere troppo egoisti.. Detto questo, ci riprenderemo presto e noi centri di produzione cercheremo di essere presenti più possibile per un rientro degno di una categoria, quella della danza, che ha un grande senso di adattamento e che ha sempre dimostrato grande creatività a tutti i livelli. Scenario Pubblico come ha sempre fatto sarà un luogo aperto a tutte le discussioni per trovare le migliori soluzioni.  Parlando come coreografo penso che il contatto all'inizio non sarà una cosa così automatica; ci saranno certamente timori, ma la danza ha sempre rischiato e lo farà magari con più attenzione rispetto al passato. Riguardo al virtuale, forse ci sarà un'impennata, ma dobbiamo rimanere con i piedi sul palco e lì esibirci, l’emozione  che il pubblico prova con il live non si potrà mai replicare nel virtuale, sarà sempre unica  e speciale per  ogni individuo che osserva e che deve sapere che quel momento è irripetibile.

25/03/2020

a cura della redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

#dilloaDeDin30secondi. Davide Di Giovanni

Un messaggio video dai nostri artisti all'estero

davide.jpg

Abbiamo chiesto ad alcuni artisti italiani ora all'estero un pensiero o un messaggio su come vivono questi momenti di isolamento lontano. Ecco il messaggio di Davide Di Giovanni da Sydney.

Guarda il suo video...

>

News

#dilloaDeDin30secondi: JACOPO BELLUSSI

Un messaggio video dai nostri artisti all'estero

jacopo_bellussi_primo_piano_n.jpg

Abbiamo chiesto ad alcuni artisti italiani ora all'estero un pensiero o un messaggio su come vivono questi momenti di isolamento lontano. Ecco il messaggio di Jacopo Bellussi, da Amburgo.

Guarda il suo video...

>

Pro e contro

Franceschini cerca l'Europa per il comparto cultura

dario_franceschini_2017.jpg

Sempre più perplessi sulle posizioni/non posizioni del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini riguardo ai provvedimenti da prendere urgentemente per il settore dello spettacolo pubblichiamo il comunicato stampa diramato oggi, che poco aggiunge in merito alle strade da percorrere per provare ad uscire dalla crisi.

Continua a leggere...

>