Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

Pro e contro

Coronavirus: quale impatto sulla danza?

Risponde Paolo Mohovich, coreografo e direttore artistico di Palcoscenico Danza

foto_paolo.jpg

Il settore dello spettacolo quali risorse non solo economiche potrà mettere in campo per superare la crisi?Per quanto riguarda le risorse economiche penso che ci troviamo davanti ad una vera emergenza del settore che è uno tra i più vulnerabili della società, quindi più che di risorse parlerei dal punto di vista economico di una richiesta di aiuto, che però sembra già contemplata nell'ultimo decreto. Non penso tanto ai vari organismi sovvenzionati, ma piuttosto ai singoli artisti che nel nostro paese lavorano per la maggior parte 'a produzione', penso che dovrebbero essere particolarmente protetti. Per quanto riguarda risorse di altra natura, penso che essendo in un era digitale dove migliaia di spettacoli sono stati registrati e magari mai messi in rete, questa potrebbe essere l'occasione di offrire molti più spettacoli sulle varie piattaforme (cosa che in realtà sta già accadendo), visto che in teoria la gente ha più tempo per vederli e questo, passata la crisi, potrebbe essere un elemento per la creazione di nuovo pubblico che incuriosito, magari poi va in teatro a vedere uno spettacolo dal vivo.  

Lo spettacolo, la cultura in un momento di gravissima crisi sanitaria come quello che stiamo vivendo, diventa un settore di "secondo piano" per non dire "superfluo". E' realmente così?
In parte rispondo ribadendo quanto detto prima. Sicuramente altri settori della società, forse direttamente collegati alla sopravvivenza, come quello alimentare e sanitario, saranno  giustamente privilegiati, ma penso invece che il settore dello spettacolo e della cultura in generale possa avere un protagonismo importante, perché è quello che può più di ogni altro nutrire la mente, basta vedere le varie forme di spettacolo, seppur amatoriale e improvvisato che stanno sorgendo spontaneamente attraverso i vari flashmob. nell'era digitale, appunto, abbiamo questa opportunità: fruire di cultura e spettacolo senza uscire di casa facendo capire più che mai che sono elementi vitali in un momento di crisi come questo. Basta pensare che anche in tempi di guerra, sicuramente molto più oscuri e terribili di quello che stiamo vivendo adesso, la cultura e lo spettacolo sono sempre stati lì, magari in forme più modeste, come efficace distrazione  a sostenere lo spirito e a sollevare la popolazione dalla crudezza della realtà. E' importante tener presente che il nostro settore come tutti quelli non ritenuti "vitali" se non protetto durante questo periodo, rischia di essere decimato, rischiamo quindi di non risollevarci più una volta finita l'emergenza. La prima immagine che mi viene è quella dell'arca di Noè, dove le varie specie hanno trovato riparo non correndo così il rischio di estinguersi.

Quale impatto sta avendo sulla programmazione di PalcoscenicoDanza il virus?
Purtroppo il virus è arrivato proprio nel cuore della nostra rassegna. Siamo riusciti a debuttare con il nuovo spettacolo di Cristiana Morganti, coprodotto da TPE, ma tutti gli altri, molti dei quali in prima assoluta, non sono potuti andare in scena. Navighiamo a vista, come tutti e abbiamo preparato un piano B, ma anche un piano C per recuperare spettacoli prima dell'estate, o nel peggiore dei casi in autunno entro la fine dell'anno. Ricordo che erano in programma tre ambiziose produzioni dell'Eko Dance Project, la giovane e talentuosa compagnia "di casa" diretta da Pompea Santoro, che contiamo di recuperare senza problemi, ma anche un'altra coproduzione di TPE e Balletto Civile firmata da Michela Lucenti oltre a Zappalà Danza, Dancing Partners, etc. Speriamo che tutto vada bene anche perché erano spettacoli già sold out... vorremo mantenere l'impegno con il nostro pubblico. 

27/03/2020

a cura della redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

#dilloaDeDin30secondi: JACOPO BELLUSSI

Un messaggio video dai nostri artisti all'estero

jacopo_bellussi_primo_piano_n.jpg

Abbiamo chiesto ad alcuni artisti italiani ora all'estero un pensiero o un messaggio su come vivono questi momenti di isolamento lontano. Ecco il messaggio di Jacopo Bellussi, da Amburgo.

Guarda il suo video...

>

Pro e contro

Franceschini cerca l'Europa per il comparto cultura

dario_franceschini_2017.jpg

Sempre più perplessi sulle posizioni/non posizioni del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini riguardo ai provvedimenti da prendere urgentemente per il settore dello spettacolo pubblichiamo il comunicato stampa diramato oggi, che poco aggiunge in merito alle strade da percorrere per provare ad uscire dalla crisi.

Continua a leggere...

>

News

Vogel e Badenes in "Mayerling" per la serie StuttgartBallet @ Home

Per 24 ore on demand l'11 aprile

mayerling_badenes_vogel_c_stuttgarter_ballett.jpg

Lo Stuttgart Ballet continua la sua serie StuttgartBallet @ Home nel weekend di Pasqua con un momento speciale: per sole 24 ore sarà trasmessa la spettacolare nuova produzione di Mayerling di Kenneth MacMillan.

Continua a leggere ...

 

 

>