Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

Pro e contro

Coronavirus: quale impatto sulla danza?

Risponde Paolo Cantù, Direttore della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

0.jpg

Cantù, il settore spettacolo quali risorse, non solo economiche, potrà mettere in campo per superare la crisi?
Occorrerà agire con grande determinazione a diversi livelli: da un lato vi è la necessità di lavorare uniti per il riconoscimento della nostra specifica emergenza a tutti i livelli politici (Mibact, Regioni, enti locali, Fondazioni bancarie) e mi pare che l’odierno DM con 130 milioni destinati al comparto vada nella direzione giusta. L’auspicio è che si riesca a tutelare l’intera filiera produttiva dello spettacolo dal vivo, per evitare che le strutture più fragili, i singoli artisti e le compagnie, ne vengano travolte. Dall’altro lato, di fronte a questa “reale eccezionalità” che ci sovrasta, non possiamo che reagire usando al meglio una delle nostre unicità: la creatività - unita a un principio di solidarietà - per pensare un nuovo “inimmaginabile” capace di andare oltre il presente e la realtà.

Lo spettacolo, la cultura in un momento di gravissima crisi sanitaria come quello che stiamo vivendo diventa un settore di "secondo piano" per non dire ”superfluo”. Èrealmente così?
Da sempre il mondo della cultura si sbraccia per raccontare agli altri la nostra esistenza, rivendicando un ruolo e una legittimazione sul piano sociale e politico: in questo momento occorre certamente una consapevolezza e una responsabilità comune rispetto alle priorità che ci investono e che impongono un passo indietro da parte di tutto e tutti. Sono però convinto che questo non modifichi sostanzialmente la percezione collettiva: non scopriamo certo da oggi di essere un settore dequalificato e considerato “superfluo” per il resto del mondo (con le dovute eccezioni naturalmente), piuttosto forse – passata l’emergenza sanitaria vera e propria – qualcuno in più avrà scoperto, nel vuoto desolante che ci circonda in queste giornate, che la cultura e lo spettacolo sono patrimonio di tutti, che ci arricchisce e che rende infinitamente più belle e interessanti le nostre città e le nostre vite.

Quale impatto sta avendo sull'attività della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia l'epidemia?
È un imprevisto che sovverte tutto, di colpo. E sebbene la quotidianità si traduca nel tentativo di affrontare e risolvere problemi economici e organizzativi finora sconosciuti o, ancor più, relativi a modalità di salvaguardia del lavoro dei tanti colleghi della Fondazione, personalmente l’impatto più violento è dal punto di vista psicologico. Ritrovarsi stravolti a lavorare in luoghi pubblici “forzatamente chiusi”, per un tempo indeterminato, sforzandosi di pensare al futuro, non è altro che la dimostrazione più vera che il teatro, senza la condivisione e senza una comunità di spettatori, non esiste.

22/03/2020

a cura della redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

#dilloaDeDin30secondi: JACOPO BELLUSSI

Un messaggio video dai nostri artisti all'estero

jacopo_bellussi_primo_piano_n.jpg

Abbiamo chiesto ad alcuni artisti italiani ora all'estero un pensiero o un messaggio su come vivono questi momenti di isolamento lontano. Ecco il messaggio di Jacopo Bellussi, da Amburgo.

Guarda il suo video...

>

Pro e contro

Franceschini cerca l'Europa per il comparto cultura

dario_franceschini_2017.jpg

Sempre più perplessi sulle posizioni/non posizioni del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini riguardo ai provvedimenti da prendere urgentemente per il settore dello spettacolo pubblichiamo il comunicato stampa diramato oggi, che poco aggiunge in merito alle strade da percorrere per provare ad uscire dalla crisi.

Continua a leggere...

>

News

Vogel e Badenes in "Mayerling" per la serie StuttgartBallet @ Home

Per 24 ore on demand l'11 aprile

mayerling_badenes_vogel_c_stuttgarter_ballett.jpg

Lo Stuttgart Ballet continua la sua serie StuttgartBallet @ Home nel weekend di Pasqua con un momento speciale: per sole 24 ore sarà trasmessa la spettacolare nuova produzione di Mayerling di Kenneth MacMillan.

Continua a leggere ...

 

 

>