Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

News

E dopo "Sylvia" alla Scala è l'ora di Hans van Manen

Il grande autore olandese firma tre titoli nella serata in debutto il 23 gennaio

hans_van_manen_foto_erwin_olaf.jpg

MILANO Appena archiviata la felice apertura di stagione con Sylvia, che ha mietuto premi e consensi, il Balletto della Scala torna in scena dal 23 gennaio con un programma incentrato sulla musica da camera.

Il tradizionale appuntamento inaugurato dalla gestione Pereira è l'occasione di portare in repetorio il genio astrale e raffinatissimo di Hans van Manen, maestro della coreografia europea, del quale i danzatori della Scala danzeranno tre titoli rappresentativi.

Si tratta del famoso Adagio Hammerklavier, sestetto sull'omonima pagina beethoveniano, in cui lirismo, erotismo e linee classiche si intrecciano in una struttura visiva di abbacinante bellezza. E poi il rigoroso Kammerballett che affianca, sempre per pianoforte, musiche di Scarlatti e John Cage e il duetto Sarcasmen - sottile lotta dei sess i- sui Sarcasmes di Prokofiev per pianoforte.

Al rigore vibrante di Van Manen risponde la sensualità espressiva di Roland Petit del quale torna il capolavoro Le Jeune homme et la Mort e il duetto maschile Le combat des Anges da Proust  su musica per violoncello e pianoforte di Fauré.

Roberto Bolle danzerà il ruolo del Giovane nel balletto petitiano nelle date 23, 24, 25, 28, 31 gennaio e 1 febbraio.

Nella foto: Hans van Manen (ph. E.Olaf)

15/01/2020

D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Abbagnato. Carta Bianca per l'addio all'Opéra

Annunciato programma e data dello spettacolo d'addio

la_dame_aux_camelias_10_decembre_2018_2_1024x791.jpg

PARIGI. Aveva dovuto rinunciare alla serata d'onore dello scorso dicembre per salutare l'Opéra. Ora però Eleonora Abbagnato ha un'altra data tutta per lei e la sua giornata degli addii.

continua a leggere...

>

News

Al via a Milano il progetto theWorkRoom_PER CHI CREA

Fino al 2 febbraio in residenza Marco D'Agostin

best_regards_1.png

Al via il progetto di residenze artistiche Under35 theWorkRoom_PER CHI CREA, promosso da Fattoria Vittadini con il sostegno del MiBAC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. In sala sino al 2 febbraio Marco D’Agostin con un personale ricordo di Nigel Charnok, suo mentore. 

Continua a leggere...

>

Pro e contro

Berlino: dopo soli due anni lo Staatsballett resta senza guida

Ohmann torna in Svezia. Waltz da sola non resta al timone

blogslider_waltz_hmann2.jpg

BERLINO. La loro nomina era stata segnata da polemiche. Poi sono arrivati i consensi della critica e del pubblico, soprattutto per la programmazione articolata e stimolante. Ora il nuovo colpo di scena. E adesso?

continua a leggere...

>

News

Arduino e Coviello raccontano "Sylvia" di Legris

La produzione della Scala vincitrice del Premio D&D 2019 "spettacolo classico"

sylvia_martina_arduino_claudio_coviello_ph_brescia_e_amisano_teatro_alla_scala_3_.jpg

"Sylvia" Premio Danza&Danza 2019 "spettacolo classico" in video con i protagonisti Martina Arduino e Claudio Coviello. Regia di Francesca Pedroni.

Guarda il video...

>