Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

News

Ballet British Columbia al Sociale di Trento il 28 gennaio

Annunciato anche il nuovo direttore artistico della compagnia

trento_ballet_bc_in_bedroom_folk_eyal_dress_09052019_57_photo_michael_slobodian.jpg

TRENTO Ballet British Columbia al Sociale di Trento in esclusiva italiana con un trittico tutto al femminile firmato da Crystal Pite, Sharon Eyal e Aszure Barton. Annunciato anche il nuovo direttore artistico della compagnia canadese da luglio 2020: Medhi Walerski. Walerski succede a Emily Molnar, che lascerà alla fine della stagione in corso per diventare la direttrice artistica del Nederlands Dans Theater (NDT). 

Walerski ha iniziato la sua carriera al Ballet de l'Opéra de Paris, poi è diventato membro del NDT dove ha danzato per più di un decennio. Ha fatto il suo debutto coreografico con NDT nel 2008 e da allora Walerski ha continuato a creare per NDT e altre compagnie come coreografo indipendente, tra cui Ballet British Columbia. Ha creato due lavori di grande successo come Petite Céremonie e Romeo + Juliet (2018) - suo primo lavoro narrativo - che è diventato la produzione maggiore del BAllet BC fino ad oggi.

Medhi Walerski ha dichiarato: “Sono onorato ed entusiasta di unirmi al Ballet BC come direttore artistico e di lavorare e collaborare con i suoi incredibili artisti e team. Basarsi sull'eredità della compagnia e condividere la diversa e innovativa visione creativa con il pubblico di tutto il Canada e il mondo è qualcosa a cui aspetto con grande attesa".

Riguardo allo spettacolo atteso a Trento, andrà in scena un trittico al femminile con coreografie firmate dall’israeliana Sharon Eyal, direttrice con il compagno Gai Behar della compagnia L-E-V, e dalle canadesi Aszure Barton e Crystal Pite, quest’ultima ex collega di Molnar al Frankfurt Ballet.

L’universo portato in campo è assai variegato, trascolora dai ritmi techno eseguiti in sincrono di Bedroom Folkdi Eyal/Behar al lirismo di Solo Echo di Pite, fino al divertente mondo degli artisti di strada di Busk della Barton.

Apre Busk della Barton, pezzo nato del 2009 per la Aszure Barton & Artists ispirato al mondo del busking (gli artisti di strada) in cui il fascino di questo tipo di intrattenimento ‘a numeri’ si cosparge di malinconia. Brevi assoli in contrasto a esplosioni di gruppo sotto l’effetto magico delle luci ideate da Nicole Pearce, un luccichio argenteo che si riverbera sulle figure in nero.

Al centro della serata il travolgente Bedroom Folk di Sharon Eyal e Gai Behar, nato nel 2012 per il Nederlands Dans Theater I, qui in una nuova veste, ampliata nella durata e nel numero degli interpreti, pensata appositamente per il Ballet British Columbia (2019). Diciotto danzatori - sulla musica elettronica battente firmata dal fedele collaboratore della coppia Ori Lichtik -pulsano nello spazio circostante elettrizzato dal loro ipnotico sincrono. 

Chiude il poetico Solo Echo di Crystal Pite, altro pezzo nato per il NDT nel 2012. Si tratta di un’intensa danza condotta sotto una simbolica nevicata composta su due meravigliose Sonate per violoncello di Johannes Brahms (quella in Mi minore op.38 e in Fa maggiore op 99) nell’esecuzione di Yo-Yo Ma e di Emanuel Ax al pianoforte. Nel brano Pite descrive il passaggio dall’adolescenza all’età adulta in una coreografia poetica che parla di tutto ciò che perdiamo crescendo ispirata sia alle opere del compositore romantico tedesco sia dall’evocativa poesia Lines for winter del nordamericano Mark Strand (1934-2014).

 

In copertina: artisti del Ballet BC in "Bedroom folk" di Sharon Eyal (foto Michae Slobodian)

16/01/2020

la redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Abbagnato. Carta Bianca per l'addio all'Opéra

Annunciato programma e data dello spettacolo d'addio

la_dame_aux_camelias_10_decembre_2018_2_1024x791.jpg

PARIGI. Aveva dovuto rinunciare alla serata d'onore dello scorso dicembre per salutare l'Opéra. Ora però Eleonora Abbagnato ha un'altra data tutta per lei e la sua giornata degli addii.

continua a leggere...

>

News

Al via a Milano il progetto theWorkRoom_PER CHI CREA

Fino al 2 febbraio in residenza Marco D'Agostin

best_regards_1.png

Al via il progetto di residenze artistiche Under35 theWorkRoom_PER CHI CREA, promosso da Fattoria Vittadini con il sostegno del MiBAC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. In sala sino al 2 febbraio Marco D’Agostin con un personale ricordo di Nigel Charnok, suo mentore. 

Continua a leggere...

>

Pro e contro

Berlino: dopo soli due anni lo Staatsballett resta senza guida

Ohmann torna in Svezia. Waltz da sola non resta al timone

blogslider_waltz_hmann2.jpg

BERLINO. La loro nomina era stata segnata da polemiche. Poi sono arrivati i consensi della critica e del pubblico, soprattutto per la programmazione articolata e stimolante. Ora il nuovo colpo di scena. E adesso?

continua a leggere...

>

News

Arduino e Coviello raccontano "Sylvia" di Legris

La produzione della Scala vincitrice del Premio D&D 2019 "spettacolo classico"

sylvia_martina_arduino_claudio_coviello_ph_brescia_e_amisano_teatro_alla_scala_3_.jpg

"Sylvia" Premio Danza&Danza 2019 "spettacolo classico" in video con i protagonisti Martina Arduino e Claudio Coviello. Regia di Francesca Pedroni.

Guarda il video...

>