decathlon 2019
decathlon 2019

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Entra nel vivo la 39° edizione di Oriente Occidente

A Rovereto fino all'8 settembre

liuqi_sumeru_ph.linxiaoyi_1_.jpg

ROVERETO Dopo la frizzante inaugurazione con la Compagnie Kafig di Mourad Merzouki e il suo hip hop sospeso a pochi centimetri da terra, oggi 31 agosto, a Oriente Occidente arriva dalla Cina la Guangdong Modern Dance Company con Sumeru. Teatro Zandonai h.20.30

Guangdong Modern Dance Company è la più longeva compagnia di danza contemporanea cinese, nata nel 1992 in seno alla Guangdong Dance Academy di Guangzhou. Caratteristica della Guangdong Modern Dance Company è da sempre la fusione degli stili della danza occidentale con le tradizioni e l’identità cinese: così, in quasi trent’anni di attività, ha conquistato il globo portando alla ribalta coreografi cinesi dalla cifra originale. Tra questi spicca il nome di Liu Qi, oggi direttrice artistica della GMDC, con un passato da danzatrice e insegnante nella compagnia. Coreografa principale, ha costruito un vasto repertorio per l’ensemble attualmente composto da quattordici danzatori di tecnica eccellente e intensa interpretazione.

Sumeru, tra i suoi lavori più recenti, prende il nome dal Monte Sumeru, che secondo la cosmologia buddista sarebbe il monte al centro del mondo, e rievoca una massima dell’Illuminato: “Un piccolo seme può rivelare tutte le meraviglie del mondo”. La danza per Liu Qi è questo seme: nello spettacolo giocano i corpi in relazione, le luci, le geometrie dello spazio privo di scenografia, rivelando le infinite sfaccettature del mondo a chi sa osservare con attenzione.

Lo spettacolo è preceduto alle ore 19 da Soma di Martin Talaga, una creazione site specific in scena al Mart. Il lavoro è realizzato da tre danzatori professionisti e un folto gruppo di amatori che partecipano in questi giorni a un workshop con il coreografo per preparare la performance. Lo spettacolo, inserito all’interno del focus del Festival dedicato alle esperienze creative dell’Europa dell’Est, è firmato dal coreografo Martin Talaga, cresciuto in Slovacchia formandosi alle danze folk prima di approdare all’Accademia delle Arti dello Spettacolo di Praga dove ha studiato coreografia. Il suo lavoro Soma indaga “glorie e brutture” del corpo maschile: «Accendere le luci sulle imperfezioni del corpo – spiega Martin Talaga – ci permette, rispetto ad esempio a un oggetto industriale privo di difetti, di rimanere vigili su cosa ci renda umani, rinunciando forse alla perfezione e all’eccesso di velocità ma ricordando la vera essenza e la bellezza interiore».

Continua anche la programmazione “open air” di Oriente Occidente, con una vera e propria “maratona della danza”. A partire dalle ore 16, tra Piazza Cesare Battisti, Piazza Erbe e Piazza Malfatti, si sposterà la “carovana danzante” di Una città per ballare. I luoghi storici della città - rappresentati da tre piazze simbolo di Rovereto - saranno in dialogo attraverso una grande varietà di stili di danza e momenti performativi firmati da tre diversi coreografi: Solò Didhiou, Silvia Bertoncelli, Michele Merola (MM Contemporary Dance Company). La conclusione, in Piazza Malfatti, sarà dedicata a un momento coreografico collettivo, in cui a diventare protagonista sarà il pubblico, guidato dalla MM Contemporary Dance Company.

www.orienteoccidente.it 

 

31/08/2019

la redazione di D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

A Mestre invasione pacifica di danzatori e performer

In occasione della prima edizione di Mestre Mon Amour

ultras_sleeping_dances_solo_andrea_macchia.jpg

MESTRE. La città veneta apre alla performance e alla danza contemporanea urbana in occasione del progetto Tuttamialacittà. 

continua a leggere... 

>

News

Doppia inaugurazione per Roma Europa 19

Con Lia Rodrigues e Akram Khan

furia_lia_rodrigues_sammi_landweer_3896.jpg

ROMA. Il Festival delle arti contemporanee Roma Europa si concede quest'anno ben due inaugurazioni nel nome della danza d'autore internazionale.

continua a leggere...

>

News

Giselle torna alla Scala

Le distribuzioni aperte dalla coppia Zakharova Hallberg

giselle_ph_brescia_amisano_teatro_alla_scala_img_3941.jpg

MILANO. Dopo tre anni il classico del romanticismo coreografico torna sulle scene scaligere fino all'8 ottobre.

continua a leggere...

>