decathlon 2019
decathlon 2019

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto al Festival di Atene ed Epidauro

Dall'8 all'11 luglio in scena con tre diversi progetti e spettacoli

bliss_ph._nadir_bonazzi_2_.jpg

REGGIO EMILIA Nell’ambito di una rinnovata progettazione internazionale, la Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto è al Festival di Atene ed Epidauro dall’8 all’11 luglio  all’interno di Tempo Forte, importante collaborazione culturale tra l’Italia e la Grecia realizzata con il sostegno del MiBAC-Direzione Generale dello Spettacolo, dell’Istituto Italiano di Cultura ad Atene e dell’Ambasciata Italiana ad Atene.

Una presenza articolata e forte, che rispecchia il progetto nel quale è inserito “rappresentativo – dichiara Gigi Cristoferetti - delle diverse dimensioni che vogliamo sviluppare parallelamente: la performatività in dialogo con altre discipline, la ricerca di dialogo tra artisti e naturalmente la creazione per grandi palcoscenici”.

Un modello di cooperazione e un’occasione per conoscere la vivacissima scena della danza greca e connetterla con l’Italia è rappresentato da Return Trip, un esperimento che mira a superare le barriere strutturali di cui la nostra Europa contemporanea è permeata anche in campo artistico, per viaggiare sempre meno a due velocità e trovare un passo comune. Attraverso spettacoli e riflessioni politico/sociali, incontri, formazione e sostegno a percorsi professionali.

La Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto ha costruito una rete insieme a Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, il Festival di Atene ed Epidauro, MM Contemporary Dance Company e il Centro Teatrale Bresciano costruendo un progetto che alterna spettacoli a seminari, presentazioni a riflessioni scientifiche. Tre dei più interessanti artisti greci sono al centro del progetto: Patricia Apergi, Christos Papadopoulos e Euripides Laskaridis hanno presentato a Reggio Emilia, Milano e Brescia le proprie creazioni e hanno guidato percorsi formativi rivolti a una classe di 34 giovanissimi danzatori di nazionalità italiana e greca. A dieci danzatori greci è stata offerta la possibilità di partecipare al progetto grazie a una specifica borsa di studio. Nella serata dell'8 luglio al Peirairos 260 l’ensemble presenterà l’esito di oltre un mese di workshop intensivo guidato da Patricia Apergi e Christos Papadopoulos e sotto la curatela di Michele Merola ed Enrico Morelli. Il progetto di formazione è curato da Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto e da MM Contemporary Dance Company, che promuove e sostiene Agora Coaching Project, progetto di perfezionamento professionale/junior company rivolto a danzatori di età compresa fra i 18 e i 22 anni. L’integrazione tra Agora e Return Trip ha permesso la costituzione di una classe internazionale italo-greca, offrendo non solo la possibilità di incontri e confronti, ma anche ulteriori stimoli e possibilità di carriera ai giovani selezionati.

Sempre al Peiraios 260 il 10 luglio è protagonista Aterballetto con il ditticoWolf/BLISS  firmato da due star della scena internazionale: Hofesh Shechter e Johan Inger. In Wolf si vede una sorta di selvaggia animalità, che attraversa a tratti gli uomini e a tratti le donne, e trascina il pubblico in un universo misterioso. In Bliss di Inger è la felicità della vita ad esaltarsi sul bellissimo Concerto di Colonia di Keith Jarrett.

L’11 luglio è la volta di IN/FINITO all’Agorà, un collage di performance site specificdi fotografia e danza che unisce lo sguardo sulla città ospitante alla riflessione sull’esposizione del corpo. Sei coreografi, tutti under 35, hanno creato per singoli danzatori delle micro-performance di cinque minuti, ogni volta ambientate in spazi urbani o naturali. Ad Atene saranno immerse tra le pietre ricche di storia dell’antica Agorà.Qui le performance saranno catturate dalla lente di Costas Ordolis, importante fotografo greco, già ospite di Fotografia Europea, e ne scaturirà una mostra, presentata successivamente all’Istituto Italiano di Cultura.

Aterballetto in "Bliss" (foto Nadir Bonazzi)

04/07/2019

la redazione di D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

La migrazione vista dai bambini: "Franchir la nuit" debutta a Bolzano Danza

Stasera, 19 luglio al Teatro Comunale di Bolzano. l'ultimo lavoro di Rachid Ouramndane

franchir_la_nuit_patrick_imbert_5.jpg

BOLZANO Grande attesa a Bolzano Danza per “Franchir la nuit”, Attraversare la notte, di Rachid Ouramdane, in prima nazionale questa sera al Teatro Comunale h.21. Ultima fatica del codirettore del CCN 2 di Grenoble per la sua compagnia sul tema della migrazione e dell’esilio che vede coinvolti a fianco di cinque danzatori professionisti una folla di bambini e adolescenti del territorio.

Continua a leggere...

 

>

News

Concerto Fisico tra 'normalità' e 'follia'

Il lavoro di Balletto Civile per 'Da Vicino Nessuno è Normale'

michelao.jpg

MILANO. Michela Lucenti propone un lavoro che ripercorre le motivazioni della sua ricerca e della nascita del suo gruppo in una manifestazione che ripropone il tema della 'pazzia' a quarant'anni dalla legge Basaglia.

continua a leggere...

>

News

Notti romantiche con il Balletto del Sud

Danza e poesia leopardiana per i ballerini di Franzutti

caspar_david_friedrich_mann_und_frau_in_betrachtung_des_mondes_1565x1200.jpg

LECCE Nottuni di poesia - Leopardi- e danza di rimando romantco per la tournée estiva della compagnia classica diretta da Fredy Franzutti.

Continua a leggere...

>