Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

read Danza e Danza International read Danza e Danza International read Danza e Danza International

Pro e contro

Il Collectif (La) Horde alla testa del CCN di Marsiglia

al posto di Emio Greco e Pieter Scholten

jonathan_debrouwer_arthur_harel_et_marine_brutti_du_collectif_lahorde_1.jpg

MARSIGLIA Scaduto il mandato di Emio Greco e Pieter Scholten il Ballet National de Marseille sembra sempre più destinato a tramutare definitivamente la sua identità artistica (vedi intervista sul n. 284 di DANZA&DANZA e DANZA&DANZA International).

E' stata ufficializzata la nuova direzione artistica che entrerà in funzione il 1 settembre 2019: il Collettivo (La) Horde è stato scelto a seguito di una selezione da parte di una commissione di esperti.

Formato da tre artisti - Marine Brutti, Jonatha Debouwer e Arthur Harel - il Collettvio nato del 2011 orienta il suo campo di lavoro nell'ambito dello scambio dei diversi codici delle discipline delle arti performative e dell'arte contemporanea: lavoro che si sviluppa attraverso instalazioni video, realizzazione di film, creazioni coreografiche. Temi esplorati quelli legati alle problematiche contemporanee.

Secondo collettivo di artisti a diventare responsabile di un Centro Coreografico Nazionale, dopo il Collettivo FAIR(E) che è subentrato a Boris Charmatz al CCN di Rennes, (L) Hode ha convinto i selezionatori per il progetto che risponde esattamente alle richieste orientate verso le generazioni più giovani.

Il Ballet de Marseille, diventato poi Ballet National e Centro Coreografico Nazionale fu fondato da Roland Petit nel 1972 con il balletto, molto noto anche in Italia, Pink Floyd Ballet.

 

13/05/2019

D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Al via a Milano il progetto theWorkRoom_PER CHI CREA

Fino al 2 febbraio in residenza Marco D'Agostin

best_regards_1.png

Al via il progetto di residenze artistiche Under35 theWorkRoom_PER CHI CREA, promosso da Fattoria Vittadini con il sostegno del MiBAC e di SIAE nell’ambito del programma “Per Chi Crea”. In sala sino al 2 febbraio Marco D’Agostin con un personale ricordo di Nigel Charnok, suo mentore. 

Continua a leggere...

>

Pro e contro

Berlino: dopo soli due anni lo Staatsballett resta senza guida

Ohmann torna in Svezia. Waltz da sola non resta al timone

blogslider_waltz_hmann2.jpg

BERLINO. La loro nomina era stata segnata da polemiche. Poi sono arrivati i consensi della critica e del pubblico, soprattutto per la programmazione articolata e stimolante. Ora il nuovo colpo di scena. E adesso?

continua a leggere...

>

News

Arduino e Coviello raccontano "Sylvia" di Legris

La produzione della Scala vincitrice del Premio D&D 2019 "spettacolo classico"

sylvia_martina_arduino_claudio_coviello_ph_brescia_e_amisano_teatro_alla_scala_3_.jpg

"Sylvia" Premio Danza&Danza 2019 "spettacolo classico" in video con i protagonisti Martina Arduino e Claudio Coviello. Regia di Francesca Pedroni.

Guarda il video...

>

News

Arcaico alla conquista della IUC

Il lavoro di Bombana con BdR alla prestigiosa Istituzione romana

eadf0816082741cc87c42a9d53776954.jpg

ROMA Data secca ma significativa per questa piece coreografica che si avvale delle musiche dal vivo di Katia Pesti e la voce di Gabin Dabiré.

continua a leggere...

>