Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Opera Dance a favore di "Milano per la Scala"

Giovedì 11 aprile al Teatro alla Scala

7f667057df63fdd3bd2720c254caf46a_xl.jpg

MILANO Si intitola Opera Dance la serata a favore di "Milano per la Scala -Balletto" organizzata giovedì 11 aprile al Piermarini. Una serata per raccogliere fondi con la Prima ballerina assoluta Alessandra Ferri ospite d'onore. Si esibiscono sul palco alcuni Primi ballerini del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala e degli Allievi della Scuola di Ballo.

Opera Dance è un'occasione di festa, che Milano per la Scala apre con il saluto dell'ospite d'onore della serata: Alessandra Ferri, prima ballerina assoluta dal raro carisma umano e interpretativo che in tanti anni ha segnato con la sua unicità il balletto alla Scala. Un momento riservato a un'artista che proprio in questi giorni è di nuovo alla Scala come protagonista di Woolf Works di Wayne McGregor dedicato a Virginia Woolf. Un'interpretazione valsa a Ferri l'Olivier Award per l' “Outstanding Achievement in Dance”.

I pezzi danzati che seguono il saluto di Alessandra Ferri sono un volo attraverso gli stili del balletto e della danza con protagonisti primi ballerini del Teatro alla Scala e allievi grandi e piccini della Scuola di Ballo dell'Accademia in un gioioso passaggio del testimone in cui assaporare la bellezza di un percorso di crescita nell'arte della danza. Il primo pezzo, Gymnopédie è un elegante gioco di seduzione a firma di Roland Petit, danzato da tre allievi degli ultimi corsi della Scuola di Ballo, due ragazzi di ginnica prestanza e una ballerina in tutù lungo e guanti neri. Un tuffo indietro che rivisita con piglio d'inizio Novecento il mood romantico vibra nel passo a due successivo da Les Sylphides su Chopin: lo danzano due artisti del Corpo di Ballo del teatro di particolare musicalità: il primo ballerino Claudio Coviello e la solista Vittoria Valerio. A contrasto un passo a due di sferzante energia da un "cult" del coreografo americano William Forsythe: In the Middle, Somewhat Elevated. Si tratta di un pezzo spartiacque per il balletto contemporaneo, nato all'Opéra di Parigi nel 1987 e approdato quest'anno all'Accademia Teatro alla Scala, la prima Scuola di Ballo ad averlo al mondo. Dai disequilibri perigliosi di Forsythe si torna allo charme francese di Roland Petit con un altro inossidabile passo a due da Carmen, un duetto che ha fatto storia per la sua griffe sensuale, interpretato per Opera Dance dalla coppia dei magnetici primi ballerini scaligeri Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko. Chiusura con Présentation in cui si alternano uno dopo l'altro tutti i corsi della Scuola di Ballo dell'Accademia Teatro Scala: una baldanzosa esibizione del viaggio verso il futuro dei nostri giovani allievi.

 

 

09/04/2019

la redazione di D&D

Stampa l'articolo Torna indietro

News

The White Crow. Il Nureyev di Ralph Fiennes

Il film sulla fuga di Nureyev in distribuzione dal 25 luglio

fiennes.jpg

Già nelle sale europee, arriverà solo in piena estate in Italia The white crow, il film che Ralph Fiennes ha dedicato alla fuga in esilio di Nureyev, che è molto piaciuto all'anteprima del Torino Film Festival.

Continua a leggere...

>

News

A Londra e Mosca brillano gli scaligeri

Due inviti eccellenti per il Ballo milanese

nicoletta_manni_timofej_andrijashenko_ph_brescia_e_amisano_teatro_alla_scala_k65a0714_x.jpg

MILANO Lo stesso giorno su due palcoscenici leggendari per il balletto mondiale due giovani stelle milanesi danzano accanto a compagnie prestigiose.

Continua a leggere...

>

News

15 nuovi autori selezionati per la "Vetrina"

Saranno in scena a Ravenna dal 12 al 14 settembre

sguotti2piero_tauro.jpg

RAVENNA Ecco le selezioni alla prossima Vetrina Giovane Danza d'Autore del Network Anticorpi XL: 15 creazione saranno ospiti a Ravenna dal 12 al 14 settembre.

Continua a leggere...

>