decathlon 2019
decathlon 2019

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

La danza a Vicenza è finita in Rete

Dal 15 febbraio il via alla nuova edizione di Danza in Rete- Vicenza Schio

cosa_vedere_a_vicenza.jpg

VICENZA A cura di Pier Giacomo Cirella e Loredana Bernardi, perte il 15 febbraio la seconda edizione di Danza in Rete Festival | Vicenza – Schio. Dedicato a tutte le forme della danza in scena oggi il festival promosso dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e dalla Fondazione Teatro Civico di Schio si presenta come un evento “globale” che pervade i luoghi di spettacolo e gli spazi con oltre due mesi di programmazione continua, dal 15 febbraio al 20 aprile, e più di 50 appuntamenti in programma.

La seconda edizione del Festival mantiene il format originale, ovvero la capacità di portare in scena grandi formazioni nazionali e internazionali, cifra che storicamente connota la stagione del Comunale, ampliandolo con  le nuove esperienze performative e lo scouting delle nuove generazioni di interpreti, tipica invece della sezione Off; in un crossover di generi per intercettare anche pubblici nuovi e diversi.

Suddivisa in sezioni la programmazione prevede appuntamenti di danza di grande formato in Sala Grande al Comunale e al Teatro Civico di Schio e la sezione Danza in Rete Off suii linguaggi del contemporaneo; c'è poi il focus sulla Danza Urbana (con performances in Piazza dei Signori a Vicenza e in Piazzetta Garibaldi a Schio) le Residenze Artistiche  e il Progetto Supporter (le brevi esibizioni prima degli spettacoli in Sala Grande e al Ridotto del Comunale).

Completano la programmazione il ciclo di Danzare per Educare, la rassegna di danza mattutina per le scuole, giunta nel 2019 alla 18° edizione e Dance Well, l’esperienza inclusiva di danza contemporanea per il Parkinson (con il progetto pilota avviato nella Città di Bassano) che sarà sul palcoscenico del Teatro Civico di Schio.

Tra gli appuntamenti si segnalano l'anteprima mondiale di Alice di Moses Pendleton (15 febbraio) e La Serata Paul Taylor (28 febbraio) il gruppo MK con Bermudas; Silvia Gribaudi con il teatrodanza di R.OSA e il veneto Marco D'Agostin.

Nella sezione Off (la cui programmazione è affidata ad Alessandro Bevilacqua)  sono invitati con nuove produzioni in prima nazionale alcuni coreografi della più recente generazione di autori: Francesca Foscarini e Carlo Massari, Gennaro Lauro e Daria Menichetti, Francesca Bedin e Manolo Perazzi, Aristide Rontini, Stefano Questorio, Silvia Bertoncelli, Francesco Capuano con Nicola Picardi e Tonia Laterza.

Per le residenze, si seguirà il nuovo lavoro di Daniele Ninarello. Sollecitata la curiosità degli spettatori, coinvolti anche nella loro vita quotidiana, grazie agli eventi Off e urbani, Danza in Rete continuerà ad offrire ulteriori opportunità di approfondimento e conoscenza attraverso interventi di audience development e di comunità.

Per la programmazione completa consultare il sito a questo link







 

07/02/2019

D&D

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Un nuovo nome per una storica rassegna sarda

Da ieri fino a metà ottobre a Sassari e Sannori

artemis_danza_omaggio_a_pina_bausch.jpg

SASSARI. Da ora in poi Corpi in movimento si chiamerà Festival della danza d'autore. A Sassari fino al 19 ottobre spettacoli e incontri.

continua a leggere...

>

News

Bombana firma le danze della Notte della Taranta

La celebre manifestazione di Melpignano anche sulla Rai

taranta.jpg

MELPIGNANO. La Notte della Taranta dà grande spazio alla danza, quest'anno affidata alla fantasia coreografica di Davide Bombana.

continua a leggere...

>