Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Per Carmen Bubenicek rilegge Merimée

Nella nuova creazione in due atti per l'Opera di Roma

bubeni_ek_ramasar_don_jose_cocino_garcia_bianchi_carmen_rezza_lucas_in_carmen_di_bubeni_ek_yasuko_kageyama_web.jpg

 

ROMA. Anche il Balletto dell'Opera inizia il 2019 con una novità assoluta. Si tratta di una nuova produzione dedicata a Carmen, in scena dal 2 al 10 febbraio,  per l'occasione affidata al ballerino e coreografo ceco Jiří Bubeníček, qui al suo debutto come autore per una compagnia italiana.

Noto in tutto il mondo per la sua personalissima capacità interpretativa, per aver vinto diversi premi tra cui il Benois de la Danse, Bubenicek è da qalche tempo competamente dedto alla coreografia per la quale riscuote molti apprezzamenti in Europa e in Giappone.

La sua Carmen nasce da un ritorno alle origini letterarie di questa storia di passione, di gelosia e di morte con la quale si sono misurati i più grandi coreografi di fama internazionale: la novella di Prosper Mérimée (1845) con i suoi protagonisti. Il racconto si differenzia dall’Opera di Bizet e come è noto non annovera tra i personaggi quelli di Escamillo, qui sostituito da Lucas e quello di Micaela la donna-angelo, contraltare di Carmen donna-diavolo. È invece qui presente la figura di Garcia, il marito di Carmen.

La versione Bubeníček è caratterizzata dalla durata del balletto che è in due atti, e dalla musica che oltre alle note di Georges Bizet, si avvale di quelle di Manuel de Falla, Isaac Albéniz, Mario Castelnuovo-Tedesco e del maestro compositore Gabriele Bonolis. che ha elaborato e orchestrato tutte le partiture musicali per ottenere una omogenea versione musicale.

La scenografia di Gianni Carluccio costituisce un luogo che permette protagonisti della storia e al pubblico di viaggiare in un tempo narrativo fatto di flashback e flashforward supportati da proiezioni e disegni di luce curati dallo stesso, e definiti insieme al coreografo. Infine questa nuova creazione è sostanziata da un linguaggio di movimento molto personale, alquanto istintivo e profondamente autoriale. I costumi sono di Anna Biagiotti.

Carmen  è interpretata dalla étoile Rebecca Bianchi, e dalla prima ballerina Susanna Salvi. Don José dall’artista ospite Amar Ramasar e dal primo ballerino Claudio Cocino. Lucas è interpretato dal primo ballerino Alessio Rezza e dal solista Michele Satriano. Il personaggio di Garcia è interpretato dal primo ballerino Claudio Cocino e dal ballerino Gaetan Vermeulen. Dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma il Maestro Louis Lohraseb.


Nella foto di Yasuko Kageyama Jiri Bubenicek e il cast della prima

 

 

29/01/2019

D&D

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Tutti pronti per DanzainFiera 2019?

All Fortezza da Basso di Firenze dal 21 al 24 febbraio

10367188_793175964122010_5272001303644382957_n.jpg

FIRENZE Siete pronti per DANZAINFIERA? Il grande evento mondiale del settore apre i battenti il 21 febbraio alla Fortezza da Basso: molti i protagosti di fama ospiti insieme ai migliori brand di abbigliamento e naturalmente DANZA&DANZA che vi aspetta alla stand PA3.

Continua a leggere...

>

Shop

GRISHKO LANCIA LA NUOVA COLLEZIONE "BOLSHOI STARS. THE DREAM"

Per le stelle di oggi e domani

cover.jpg

Il sogno di ogni ballerina è danzare sui migliori palcoscenici del mondo e indossare il look giusto che metta in risalto l'energia interiore e la perfezione del movimento. Per realizzare questo sogno GRISHKO ha creato la nuova collezione di moda Bolshoi Stars. The dream ispirato ad Alyona Kovalyova, prima solista del Corpo di ballo del Teatro Bolshoi di Mosca e ambasciatrice del marchio Grishko.

Continua a leggere...

 

>

News

I Ballets Jazz de Montreal omaggiano Cohen

In esclusiva all'Alighieri di Ravenna

bjm2_ph_marc_montplaisir_1.jpg

RAVENNA Solo oggi e domani l'applaudito spettacolo dei Ballets Jazz de Montreal dedicato alla poesia di Leonard Cohen.

Continua a leggere...

>

News

Moving Centuries X al Giovanni da Udine

Domenica 17 febbraio con Eric Quilleré e il Ballet National de Bordeaux

foto_raccanello_moving_centuries_tn_15_.jpg

UDINE Riprendono al Giovanni da Udine gli appuntamenti di Moving Centuries-X edizione, il corso teorico-pratico di Storia della Danza. Domenica 17 febbraio in occasione dell'ospitalità del Ballet dell'Opéra National de Bordeaux, lezione del direttore Eric Quilleré.

Continua a leggere...

>