Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

Pro e contro

Gente che viene e gente che va. Forse

Ancora sul Wuppertal Tanztheater. E un nuovo direttore a Londra

poster.jpg

Benoit Swan Pouffer è il nuovo direttore artistico della Rambert Dance Company. La più antica compagnia di danza inglese, oggi totalmente convertita alla coreografia contemporanea ha nominato il coreografo francese sua nuova guida, a seguito delle dimissioni di Mark Baldwin, suo direttore per sedici anni.

Da parte sua Benoit, già danzatore con Alvin Ailey Dance Theatre per sette anni, coreografo di spettacoli teatrali e musical tra Londra, New York e Parigi ha già una importante esperienza come direttore artistico. Sua per dieci anni la responsabilità artistica della Cedar Lake Dance Company, formazione americana che in pochissimo tempo aveva saputo imporsi all'attenzione internazionale per la varietà delle proposte e la qualità dei suoi interpreti, ma che sfortunatamente ha dovuto chiudere per l'improvviso ritiro del suo sponsor principale. Più recentemente Swan Pouffer era stato chiamato come direttore artistico del Rambert II la formazione giovanile della formazione britannica di cui ha ora assunto la guida.

Continua nell'austera Wuppertal la telenovela riguardante la direzione del Tanztheater Pina Bausch. Mentre sono già stati nominati i nuovi direttori - quello artistico e quello amministrativo che entreranno in carica dal 1 gennaio 2019 ( vedi qui), Adolphe Binder, licenziata in tronco nel luglio scorso, ha vinto la causa di lavoro e ha ottenuto dal tribunale amministrativo della città sentenza favorevole al reintegro al suo posto.

E mentre la Binder fa capire che vuole rientrare a pieno titolo, Bettina Wagner-Bergelt ha presentato la sua prima programmazione, che coincide con il decennale della scomparsa della Bausch, avvenuta nel giugno 2009. Tra i titoli la ripresa dopo ventinove anni di He takes her by the hand and leads her into the castle, the others follow, Palermo-Palermo e Arias. Il Wuppertal Tanztheater intanto farà appello contro la sentenza favorevole alla Binder. To be continued...

 

15/12/2018

s.p.

Stampa l'articolo Torna indietro

Pro e contro

"Act of mercy" di Antonello Tudisco

_dsc2514_copy.jpg

NAPOLI Per la stagione “Stabile Danza” del Teatro Mercadante, il coreografo Antonello Tudisco. di Interno5, mette in scena un lavoro sulla ricerca della pietà nel tempo presente: "Act of mercy".

Continua a leggere...

 

>

News

FOG si allarga al DiD Studio con tre giovani proposte

IL 25 e 26 marzo con Giovanfrancesco Giannini, Collettivo Munerade e Salvo Lombardo

fog_giovanfrancesco_giannini_datamigration_1_ph_antonia_treccagnoli.jpg

MILANO Secondo appuntamento ideato da FOG 2019 in coproduzione con il DiD Studio di Ariella Vidach, partner prezioso del Triennale Teatro dell’Arte, per presentare al pubblico milanese alcune tra le più interessanti proposte della giovane danza italiana. In scen ala DiD Studio Fabbrica del Vapore il 25 e 26 marzo (dalle h.20) tre prime assolute all’insegna della ricerca. 

Continua a leggere...

>

News

"Sagra della primavera" e "Stabat Mater" di Edward Clug con il Balletto di Maribor

Al Sociale di Como il 29 marzo

stabat_mater.jpg

COMO Il Balletto del Teatro Nazionale Sloveno di Maribor diretto da Edward Clug è ospite al Teatro Sociale di Como con un dittico tra sacro e profano firmato dal direttore. In scena Le sacre du printemps di Igor Stravinsky e lo Stabat Mater di Pergolesi, venerdì 29 marzo h. 20.30.

Continua a leggere...

 

>

News

What we are: piattaforma coreografica a Udine

Candidature entro il 7 aprile

web_wwa_solo_foto_orrizzontale_kopie_1_.jpg

UDINE Scade il 7 aprile la open-call per la piattaforma coreografica What We Are rivolta ad autori e interpreti della scena contemporanea nazionale ed estera, in programma il 5 maggio al Teatro S. Giorgio di Udine, firmata dall’ADEB, Associazione Danza e Balletto, in collaborazione con Comune di Udine, CSS-Teatro Stabile di Innovazione F.V.G. e il nostro magazine. 

Continua a leggere...

 

>