decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Torinodanza si butta in pista

con i belgi di Back Pocket all'Astra il 5,6,7 ottobre

180709_bp_3_c_charleux.jpg

TORINO Dal 5 al 7 ottobre, al Teatro Astra, Torinodanza festival esplora il mondo del circo con l'ospitalità, inprima nazionale di La vrille du chat dei belgi Back Pocket, compagnia fondata nel 2007 da sette acrobati provenienti da Francia e Stati Uniti.

In La vrille du chat gli acrobati sfidano le leggi dello spazio-tempo. Come nei cartoni animati, dove i personaggi in situazioni delicate fanno marcia indietro contro ogni principio fisico, così il virtuosismo del gruppo riesce a manipolare e deformare il tempo utilizzando rallenty, accelerazioni e stop-motion: una scena di pochi minuti, ripetuta e modificata da capo a piedi, viene proposta in una molteplicità di angolazioni, proiezioni, flashback immaginari, ricordi e sequenze che i protagonisti associano alla scena iniziale.

Un’ispirazione formale di La vrille du chat è “3 secondes” il fumetto dell’autore belga Marc-Antoine Matthieu: l’azione si svolge in 3 secondi, ma nonostante il tempo così breve gli spunti si ramificano in tutti i sensi. Durante lo spettacolo gli artisti interpretano talvolta i personaggi della scena centrale, talvolta le emanazioni della coscienza di un singolo personaggio, le personificazioni di un ricordo, di un’emozione, o di un desiderio.

Nessuna esitazione a giocare con il burlesque, l’équipe di Back Pocket esplora l’impossibile e l’inconsueto per destrutturare e poi ricostruire la scena iniziale, come un tema musicale declinato in infinite variazioni.

Questo tipo di suggestione è ottenuto anche grazie ad una drammaturgia che si appoggia alle sole risorse del corpo dell’artista, che rinuncia perfino agli attrezzi: una scrittura vera dell’arte del circo, ispirata ai codici popolari della slapstick comedy. ll risultato è dunque una composizione sapiente e spassosa che si regge solo sul virtuosismo fisico.

 

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino
Teatro Gobetti, via Rossini 8 - Torino
Tel 011 5169555 / Numero Verde 800 235 333.
Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.it-

www.torinodanzafestival.it

 

 

01/10/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Addio ad Alicia Alonso

La celebre ballerina cubana si è spenta a 96 anni

alicia_alonso.jpg

CUBA A pochi giorni dalla scomparsa di Fidel Castro arriva la notizia della morte di Alicia Alonso, la stella cubana che grazie all'appoggio di Castro potè fondare la scuola del Ballet Nacional de Cuba e fare della compagnia di balletto dell'isola una delle istituzioni gioiello del regime di Castro, oltre a garantirle un primato mondiale per la grande qualità tecnica e interpretativa dei suoi danzatori.

Continua a leggere...

>

News

Un grande albero per Schiaccianoci

La versione di George Balanchine approda alla Scala

george_balanchine_s_the_nutcracker_bozzetto_di_una_scena_di_margherita_palli_copia.jpg

MILANO Per la prima volta in Italia, Lo Schiaccianoci di George Balanchine entra nel repertorio del Balletto del Teatro alla Scala, inaugurando la stagione 2018/2019. Dal 16 dicembre al 15 gennaio, undici recite del capolavoro natalizio del maestro russo-americano dedicato all'infanzia che vede in scena oltre al Corpo di ballo 61 piccoli allievi dell'Accademia della Scala.

Continua a leggere...

>

News

La Magnifica fabbrica: 240 anni di Teatro alla Scala

Una bella mostra al Museo della Scala fino al 30 aprile

dsc05668_museo_teatrale_alla_scala_cr_andrea_martiradonna.jpg

MILANO Ha aperto il 4 dicembre (visitabile fino al 30 aprile) la mostra “La magnifica fabbrica – 240 anni del Teatro alla Scala da Piermarini a Botta” a cura di Fulvio Irace e Pierluigi Panza al Museo Teatrale e nel Ridotto dei Palchi.

Continua a leggere...

>

News

Dance: The Art of Movement

Il calendario più fashion dedicato alla danza

51ahyksd7gl._sy498_bo1_204_203_200_.jpg

Cerchi un regalo superfashion per Natale? Per tutti gli appassionati il pensiero più bello è il calendario 2019 firmato da New York Dance Project contenente i magnifici scatti ai più grandi danzatori internazionali di Deborah Ori e Ken Browar.

Continua a leggere...

>