decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Crisalide Festival la danza italiana protagonista dall'8 settembre

A Forlì al teatro Félix Guattari

nicola_galli_mars_foto_di_marco_caselli_nirmal.jpg

FORLI La venticinquesima edizione di Crisalide Festival curata a Forlì da Masque teatro accoglie le proteiformi proposizioni coreutiche di Kinkaleri, Cristina Kristal Rizzo, Simona Bertozzi, Paola Bianchi, Nicola Galli, Camilla Monga e Maya Oliva.

«La danza di Crisalide è sotterranea, si avvicina all’essere, tocca le corde di uno strato primordiale. È congiunzione biologica tra il principio di minima azione e l’esplosione trattenuta. È esperienza selvaggia»: Lorenzo Bazzocchi, direttore artistico del Festival Crisalide, introduce la proteiforme programmazione coreutica che compone, insieme a numerosi spettacoli teatrali, concerti, dialoghi e laboratori, la XXV edizione del Festival curato a Forlì da Masque teatro.

Sabato 8 settembre il collettivo artistico Kinkaleri presenterà la performance Everyone Gets Lighter, parte del progetto All!, «dispositivo di trasmissione del codice corporeo inventato per condurre il corpo dentro un linguaggio che amplifichi le possibilità comunicative e politiche». Cristina Kristal Rizzo porterà in scena ULTRAS sleeping dances, «un sistema di danze mobili che di volta in volta abitano luoghi diversi, creando degli habitat irripetibili e unici». Simona Bertozzi proporrà un estratto in Solo di Prometeo: Contemplazione, primo quadro del progetto biennale da lei dedicato al mito di Prometeo: «Una palestra ritmica, dove incidono la reversibilità delle regole e la loro mescolanza. Un quadro d’azione, la cui contemplazione è affidata al pubblico».

Sabato 15 settembre Paola Bianchi presenterà OPSÌA, performance che origina dal libro animanimale di Ivan Fantini e Andrea Chiesi, «doppio racconto per parole e immagini, solchi su cui l’azione si innesta, luoghi di sosta senza pace per un “umano del genere umano”, esposto».

Domenica 16 settembre, infine, Nicola Galli proporrà Mars, terzo episodio della sua ricerca coreografica dedicata al sistema planetario in cui «la scena diventa un'officina nella quale il performer prepara un territorio d'azione "infrarosso" e "ultravioletto"», mentre Camilla Monga e Maya Oliva chiuderanno il Festival con Dire: «Ci rivolgiamo al pubblico con monologhi afoni legati al concetto dialettico della Parresia, ovvero l’arte di parlare con estrema franchezza di contenuti che si ha la necessità di esporre senza temere nessuna reazione o censura. La performance mostra al pubblico solo l'azione della parola, ma non i suoni».

Tutti gli spettacoli avranno luogo al teatro Félix Guattari (Ex Filanda Maiani), in Via Orto del Fuoco 3 a Forlì.

www.crisalidefestival.eu

 

Nella foto, Nicola Galli "Mars" (copyright Marco Caselli Nirmal)

04/09/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

Pro e contro

Il Ballo scaligero conquista la Cina

Accoglienze trionfali nel lungo tour per la compagnia e i solisti milanesi

cq5dam.web.738.462.jpg

Conclusa la lunga tournée cinese che ha segnato uno straordinario successo per il Ballo milanese, questa volta capitanato da tutti i talenti della casa. E in questo sta il successo più grande.

continua a leggere...

>

News

A Prato torna un 'classico' del contemporaneo italiano: Otto

La creazione più significativa dei Kinkaleri riproposta al Museo Pecci

otto.jpg

PRATO. Apparso quindici anni fa e diventato subito un grande successo nell'ambito del teatro performativo e di ricerca. OTTO torna ora per ripresentarci ironicamente i suoi eterni interrogativi.

continua a leggere...

>

News

In cucina si danza

Con the Kitchentheory dei Da Cru

thekitchetheory_ph_giovanni_bocchieri_sosp.jpg

ROMA. Debutta stasera al Vascello il nuovo lavoro della Da.Cru Dance Company di Marisa Ragazzo e Omid Ighani.

continua a leggere...

>

News

Silvia Gribaudi a Dimore d'autunno

A Castiglioncello residenze e incontri

silvia_gribaudi_ph_luca_giabardo_300x230.jpg

CASTIGLIONCELLO (LI) Dal 2011 la coreografa e danzatrice Silvia Gribaudi lavora in molte città italiane con donne OVER 60. Un progetto che negli anni si è articolato ed è cresciuto raggiungendo una qualità ed un impatto sociale straordinario. Da qui è nata la volontà di Armunia di radunare tutte le donne over 60 che hanno partecipato negli anni al progetto, nelle diverse regioni italiane dall'1 al 5 ottobre a Castiglioncello.

Continua a leggere...

>