Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Trent'anni di danza d'estate a Bergamo

Importante anniversario per Danza Estate: inaugurazione il 20 maggio

manifesto_a3_fde2018.jpg

BERGAMO Al via le trentesima edizione del Festival DAnza Estate, storica rassegna internazionale dedicata alla danza e allo spettacolo dal vivo del territorio bergamasco. Creata nel 1989 da C.S.C. Anymore, è dal 2018 interamente progettata e curata da 23/C ART, cooperativa sociale che ha ereditato da C.S.C. Anymore l’attività artistica legata alla promozione della danza. La direzione artistica del Festival continua ad essere di Nelly Fognini e Alessandra Pagni.

Parte a maggio l’intenso programma ricco di spettacoli, eventi collaterali e svariati appuntamenti uniti da un obiettivo costante: valorizzare la cultura della danza

A tal proposito, la figura di Pina Bausch sarà protagonista di un particolare approfondimento denominato FOCUS PINA:Pina Bausch, la rivoluzione della danza, che porterà a Bergamo svariati eventi. Mostre fotografiche, incontri, documentari, performance, spettacoli grazie alla collaborazione di importanti realtà nazionali, tra compagnie di danza, critici e giornalisti, coreografi e insegnanti.

<iframe width="560" height="315" src="https://www.youtube.com/embed/WJXbPg_wSKI" frameborder="0" allow="autoplay; encrypted-media" allowfullscreen></iframe>

La manifestzione 2018 si inaugura il 20 maggio con “#oggièilmiogiorno”, conclusione del progetto Over60, un laboratorio diretto da Silvia Gribaudi e realizzato in collaborazione con il Festival “Orlando – Identità, relazioni, possibilità” le cui partecipanti saranno protagoniste proprio della piece, mentre per il 24 a Seriate partirà la sezione KIDs con Home alone di Alessandro Sciarroni per Balletto di Roma.

Tra i partecipanti alla rassegna che si conclude il 5 luglio , Naturalis Labor, DaCru Dance Company, Arearea, Sanpapiè e Zerogrammi, MM Contemporary Dance Company, Cie. Woest, Annamaria Ajmone, Compagnie MF, Joujoux Folies, Tanzfuchs e C.ie Dare D’art.

Progetto triennale ideato in collaborazione con Teatro Tascabile di Bergamo il Focus Pina quest'anno prevede un atelier di improvvisazione di Damiano Ottavio Bigi, una mostra fotografica di scatti del fiammingo Marten Vanden Abeele, un incontro sul passato presente e futuro della Galassia Bausch a cura di Francesca Pedroni, seguiti dalla proiezione di due preziosi documentari Sky sulla Bausch a firma della stessa Pedroni e due momenti con la compagnia Artemis: il primo in collaborazione con Sonia Schoonejans in Omaggio a Pina/Un secolo di danza, che parte dalla serie storica curata per la televisione della studiosa francese e il secondo, intitolato Heroes che si annuncia come un vero e proprio omaggio coreografico dei ballerini di Artemis alla leggendaria coreografa. Da notare infine la realizzazione della Nelken Line, che con danzatori del territorio e amateurs riprodurrà la famosa promenade lungo le strade di Bergamo.

Per aderire alla Nelken line si può scrivere a info@festivaldanzaestate.it entro venerdì 1 giugno.



 

11/05/2018

D&D

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Sharon Eyal in Emilia con "OCD Love" e "Love Chapter 2"

2_ocd_love_photo_by_regina_brocke.jpg
FERRARA La Stagione di danza del Teatro Comunale di Ferrara si chiude con un appuntamento davvero particolare, che congiunge idealmente i teatri di Ferrara e Modena, le due città che per la prima volta ospitano in Emilia Romagna Sharon Eyal, riconosciuta nel panorama internazionale come una delle più sorprendenti e inventive coreografe del giorno d'oggi. Il 24 marzo al Comunale di Ferrara con ODC Love e il 26 marzo al Pavarotti di Modena con il sequel "Love Chapter 2".
 
Continua a leggere...
 

 

>

News

La Butterfly in danza con Monica Casadei

Prima nazionale al Verdi di Pisa il 29 marzo

butterfly_colori_proibiti_ph_vincenzo_cerati.jpg

PISA La danza appassionata e sensibile di Monica Casadei torna in scena al Verdi con la prima italina di Butterfly colori proibiti interpreato da Artemis Danza, venerdì 29 marzo ore 21.

Continua a leggere...

 

>

Pro e contro

La Danza Italiana. Materia di convegno

All'Università di Bologna dal 28 al 30 marzo

auditjpg.jpg

BOLOGNA Annunciato a suo tempo è ora pronto in dettaglio il programma del convegno La Danza in Italia nel Novecento e oltre curato da Elena Cervellati e Giulia Taddeo dell'Università di Bologna. Artisti, docenti universitari, studiosi, critici e operatori di tutta Italia e oltre in una tre giorni per delineare le linee, le criticità, le potenzialità e unicità dell'arte come si è espressa dal Novecento ad oggi nel nostro Paese.

Continua  a leggere...

>

Pro e contro

"Act of mercy" di Antonello Tudisco

_dsc2514_copy.jpg

NAPOLI Per la stagione “Stabile Danza” del Teatro Mercadante, il coreografo Antonello Tudisco. di Interno5, mette in scena un lavoro sulla ricerca della pietà nel tempo presente: "Act of mercy".

Continua a leggere...

 

>