decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Festa di compleanno per il caro amico Egon

La Gauthier Dance Company celebra il leggendario Egon Madsen

don_q._4_foto_regina_brocke.jpg

STOCCARDA. Nome leggendario del leggendario Stuttgart Ballet Miracle, che ha contribuito a creare insieme a Marcia Haydée, Birgit Keil e Richard Cragun, il danese Egon Madsen è entrato nei libri di storia della danza come interprete di straordinaria forza teatrale. 
Creatore di ruoli come il romantico Lensky (Onegin), il buffo Gremio ( Bisbetica Domata) poi il folle Joker in Jeu de Cartes per John Cranko, è stato il primo Armand di Die Kameliendame di Neumeier, ma anche uno struggente Pierrot Lunaire per Glen Tetley.
Una carriera bellissima, la sua e interminabile. Perchè è stato direttore di compagnie ( Frankfurt Ballet e MaggioDanza tra queste) e over 40 è tornato sulle scene con il NDT3, ma soprattutto con Eric Gauthier con il quale ha stretto un sodalizio artistico e umano contrassegnato da collaborazioni e spettacoli nei quali l'artista ha messo a disposizione la sua arte e umanità teatrale.


Per celebrare i settantacinque anni di Madsen, quindi, la Gauthier Dance Company ha organizzato il 25 maggio alla Theaterhaus Stuttgart una festa di compleanno in cui il grande artista sarà omaggiato in una serata di gala dove andranno in scena delle piéces d'occasion che esaltano la sua grande personalità teatrale.
E' stato affidato a Mauro Bigonzetti il compito di creare l'Anniversary/Solo in prima assoluta: su pagine di Jarret e la versione di Berlioz de 'Le spectre de la rose' Madsen rivelerà i suoi multiformi aspetti e colori di artista unico.
Estratti da 'Don Q' di Christian Spuck che segnò l'incontro artistico con Gauthier, l'exploit dinamico di Cantata di Bigonzetti che lo riporta nella sua amata Italia e infine alcuni estratti di Greyhounds, lavoro dello stesso Madsen con alcuni anziani colleghi dello Stuttgart Ballet completano la festosa celebrazione.

 

foto Regina Brocke

13/05/2018

D&D

Stampa l'articolo Torna indietro

News

In-Between, la mostra fotografica di Rita Antonioli

Alla Triennale dal 13 al 23 dicembre

mg_6834_ritaantonioli.jpg

MILANO Rita Antonioli ha sempre guardato al palcoscenico come al suo mondo d’elezione. Dopo aver esplorato la scena musicale in B-Side Music Portraits (prefazione di Patti Smith), una collezione di ritratti dei più importanti artisti internazionali, Antonioli ha deciso negli ultimi due anni di indagare c i personaggi che animano le stagioni di Triennale Teatro dell’Arte: registi, attori, coreografi e danzatori. Da stasera in mostra, opening alle h. 18.

Continua a leggere...

 

 

>

News

Un grande albero per Schiaccianoci

La versione di George Balanchine approda alla Scala

george_balanchine_s_the_nutcracker_bozzetto_di_una_scena_di_margherita_palli_copia.jpg

MILANO Per la prima volta in Italia, Lo Schiaccianoci di George Balanchine entra nel repertorio del Balletto del Teatro alla Scala, inaugurando la stagione 2018/2019. Dal 16 dicembre al 15 gennaio, undici recite del capolavoro natalizio del maestro russo-americano dedicato all'infanzia che vede in scena oltre al Corpo di ballo 61 piccoli allievi dell'Accademia della Scala.

Continua a leggere...

>

News

La Magnifica fabbrica: 240 anni di Teatro alla Scala

Una bella mostra al Museo della Scala fino al 30 aprile

dsc05668_museo_teatrale_alla_scala_cr_andrea_martiradonna.jpg

MILANO Ha aperto il 4 dicembre (visitabile fino al 30 aprile) la mostra “La magnifica fabbrica – 240 anni del Teatro alla Scala da Piermarini a Botta” a cura di Fulvio Irace e Pierluigi Panza al Museo Teatrale e nel Ridotto dei Palchi.

Continua a leggere...

>

News

Dance: The Art of Movement

Il calendario più fashion dedicato alla danza

51ahyksd7gl._sy498_bo1_204_203_200_.jpg

Cerchi un regalo superfashion per Natale? Per tutti gli appassionati il pensiero più bello è il calendario 2019 firmato da New York Dance Project contenente i magnifici scatti ai più grandi danzatori internazionali di Deborah Ori e Ken Browar.

Continua a leggere...

>