decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Spellbound Contemporary Ballet in "Rossini Ouvertures"

Al Carcano di Milano il 18,19,20 maggio

_rossiniouverture2_x_manifesti_ph_alessio_amato_copia.jpg

MILANO Rossini Ouvertures, creazione di Mauro Astolfi per Spellbound Contemporary Ballet, celebra la figura artistica ed umana di Gioachino Rossini, di cui nel 2018 ricorrono i 150 anni dalla morte. Lo spettacolo, a cui la città di Pesaro, insieme a AMAT, partecipa come coproduttore, è inserito nel ricco programma delle celebrazioni che copre il quadriennio 2016-2019.

La lettura dello scritto di Augusto Benemeglio su quella “follia organizzata” che fu la vita di Rossini ha rappresentato il momento illuminante per Mauro Astolfi nella creazione della sua coreografia, insieme a un’immersione musicale continua e ripetuta durata ventiquattro ore che l’ha definitivamente sedotto e risucchiato all’interno del mondo rossiniano.

Una fascinazione per una genialità prorompente e inebriante che conviveva con un profondo mal di vivere, per una personalità fortissima ed energetica che, al limite del bipolarismo, ha creato opere musicali di grazia assoluta ed eterna. Nello spettacolo Astolfi immagina una grande parete, la parete dei ricordi, in cui Rossini nascondeva il suo cibo, i suoi vini; la casa dove ospitava gli amici e i compositori, ma anche la gente comune con cui amava scherzare e condividere la quotidianità. Una proiezione della mente di Rossini, piena di sportelli, ripiani, nascondigli a separare un mondo dall’altro. In questo spazio si aggira un inquilino, una figura antropomorfa, nera, una macchia che comunica con lui, si insinua nei suoi sogni, striscia dentro al suo letto per poi sparire, ma mai del tutto, a scandire lo scampolo di tempo che rimane, ma anche i lunghi periodi passati a combattere disagi fisici e psichici di ogni sorta. La macchia nera è la personificazione della paura della morte, della malattia, ma forse anche un consigliere e, paradossalmente, in certi momenti, l’unica certezza della sua vita.

Nelle lunghissime notti tormentate dall’insonnia, Rossini viveva ormai in due mondi che a momenti si avvicinavano fin quasi a toccarsi e solo grazie alla sua infinita capacità creativa e alla passione per i piaceri dei sensi, per la cucina, il sesso, riusciva momentaneamente ad anestetizzare quanto accadeva nel suo corpo e nella sua mente.

La sua musica estrema, segno di forza ed energia superiori, ha ispirato ad Astolfi la creazione di una danza ugualmente “estrema”, carica di energia e vitalità, di incontri, seduzioni e suggestioni.

Al Teatro Carcano di Milano venerdì 18 e sabato 19 maggio 2018 ore 20,30 - domenica 20 maggio 2018 ore 18,00

 

 

10/05/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

Pro e contro

Il Ballo scaligero conquista la Cina

Accoglienze trionfali nel lungo tour per la compagnia e i solisti milanesi

cq5dam.web.738.462.jpg

Conclusa la lunga tournée cinese che ha segnato uno straordinario successo per il Ballo milanese, questa volta capitanato da tutti i talenti della casa. E in questo sta il successo più grande.

continua a leggere...

>

News

A Prato torna un 'classico' del contemporaneo italiano: Otto

La creazione più significativa dei Kinkaleri riproposta al Museo Pecci

otto.jpg

PRATO. Apparso quindici anni fa e diventato subito un grande successo nell'ambito del teatro performativo e di ricerca. OTTO torna ora per ripresentarci ironicamente i suoi eterni interrogativi.

continua a leggere...

>

News

In cucina si danza

Con the Kitchentheory dei Da Cru

thekitchetheory_ph_giovanni_bocchieri_sosp.jpg

ROMA. Debutta stasera al Vascello il nuovo lavoro della Da.Cru Dance Company di Marisa Ragazzo e Omid Ighani.

continua a leggere...

>

News

Silvia Gribaudi a Dimore d'autunno

A Castiglioncello residenze e incontri

silvia_gribaudi_ph_luca_giabardo_300x230.jpg

CASTIGLIONCELLO (LI) Dal 2011 la coreografa e danzatrice Silvia Gribaudi lavora in molte città italiane con donne OVER 60. Un progetto che negli anni si è articolato ed è cresciuto raggiungendo una qualità ed un impatto sociale straordinario. Da qui è nata la volontà di Armunia di radunare tutte le donne over 60 che hanno partecipato negli anni al progetto, nelle diverse regioni italiane dall'1 al 5 ottobre a Castiglioncello.

Continua a leggere...

>