decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Marius Petipa, lo zar del balletto classico. Danza, musica, arte e società

Convegno a Roma il 19 e 20 aprile al Museo degli Strumenti Musicali

1200px_marius_ivanovich_petipa_feb._14_1898.jpg

ROMA Il 19 e 20 aprile 2018, presso il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, nella sede del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, diretto da Sandra Suatoni, avrà luogo il Convegno Internazionale di Studi Marius Petipa, lo Zar del balletto classico (1818-1910). Danza, musica, arte e società, di cui è ideatore Toni Candeloro, étoile, coreografo e direttore artistico dell’Associazione “Michel Fokine”.

Il Convegno di Studi, dedicato al celebre maître de ballet Marius Petipa, in occasione dei festeggiamenti nel bicentenario della nascita (1818-2018), è organizzato da Donatella Gavrilovich, docente di Discipline dello Spettacolo all’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata" e dalla direttrice del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma.

L’evento è promosso dal Polo Museale del Lazio e dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” in collaborazione con il Centre National de la Recherche Scientifique di Parigi (nella persona di Tiziana Leucci), con la Maison des Sciences de l’Homme di Parigi Nord e con l’Associazione “Michel Fokine”.

Al termine della prima giornata di incontri, il 19 aprile alle h. 17 sarà presentato il volume Marius Petipa. Diari 1903-1907, pubblicato lo scorso febbraio da DNZ Media, con traduzione e cura di Valentina Bonelli.

 

PROGRAMMA

19 Aprile 2018

9.00 Registrazione
9.30 Saluti istituzionali 

Prima sessione

9.45 Presiede e introduce Donatella Gavrilovich,
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” 

10.00 Toni Candeloro, Étoile e coreografo
L'Italia nel mondo coreografico di Marius Petipa

10.30 Noemi Massari, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Enrico Cecchetti: la tradizione della danza italiana e Marius Petipa

11.00 Pausa caffè

11.15 Anna Razzi, Étoile e già direttrice della Scuola di Ballo Teatro San Carlo di Napoli
La mia vita per la danza. Una ballerina per Petipa sulla scena del secondo Novecento 

11.45 Manuela Canali, Accademia Nazionale di Danza di Roma
Conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale “effimero” di danza

12.15 Elisa Anzellotti, Università degli Studi della Tuscia
Tracce di memoria: tra archivio, corpo e nuove tecnologie

13.00 Pausa pranzo

Seconda sessione

14.15 Presiede e introduce Silvia Carandini
Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

14.30 Andrea Carteny, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
Introduzione storico-culturale della Belle Époque tra Parigi ed Est Europa

15.00 Gabriella Elina Imposti, Università degli Studi di Bologna
Letteratura e balletto in Russia

15.30 Donatella Gavrilovich, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Marius Petipa e il rapporto con gli scenografi dei Teatri Imperiali

16.00 Elena Petrushanskaya, State Institute for Art Studies of Moscow
Последний состоявшийся балет Мариуса Петипа "Волшебное зеркало" (на музыку Арсения Корещенко) в контексте тенденций своего времени

16.30 Valentina Bonelli, critico e storico della danza
Il tramonto di Marius Petipa. “Lo Specchio magico”: l’ultimo balletto tra classicismo e pre-avanguardia

17.00 Presentazione libro di V. Bonelli, I diari di Marius Petipa, DNZ media, Milano 2018

Aperitivo

 

20 Aprile 2018

Terza sessione

9:30 Presiede e introduce Toni Candeloro
Étoile e coreografo

10.00 Concetta Lo Iacono, L'Università degli Studi Roma TRE
Lex choreutica in nuce. Danzatrici e coreografi italiani in Russia nell'era di Petipa

10.30 Federica Tornese, Associazione “Michel Fokin”
La ripresa dei costumi di Marius Petipa nei Ballets Russes

11.00 Annamaria Corea, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” La ricezione della figura di Petipa e dei suoi balletti nella letteratura di danza inglese e nella stampa del primo Novecento

11.30 Pausa caffè

11.45 Stefano Tomassini, Università IUAV di Venezia
Balanchine post-impero: memorie del passato e aporie del presente

12.15 Marta Mele, Teatro dell’Opera di Roma
Petipa attraverso lo sguardo di Natalia Makarova

12.45 Tiziana Leucci,  CEIAS, EHESS-CNRS di Parigi
L'imaginaire de l'Inde dans deux ballets à sujet indien de Marius Petipa: “La Bayadère” (1877) et “Le Talisman” (1889)

13.15 Elena Randi, Ordinario di Storia della Danza, Università degli Studi di Padova Marius Petipa, “La Bayadère”

13.45 Dibattito

Conclusione dei lavori

 

INFO

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, 9/A 00185 ROMA
Tel: +39 06 7014796 Fax: +39 06 7029862

e-mail: museonazionalestrumentimusicali@beniculturali.it

http://museostrumentimusicali.beniculturali.it/

 

 

14/04/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

Pro e contro

Il Ballo scaligero conquista la Cina

Accoglienze trionfali nel lungo tour per la compagnia e i solisti milanesi

cq5dam.web.738.462.jpg

Conclusa la lunga tournée cinese che ha segnato uno straordinario successo per il Ballo milanese, questa volta capitanato da tutti i talenti della casa. E in questo sta il successo più grande.

continua a leggere...

>

News

A Prato torna un 'classico' del contemporaneo italiano: Otto

La creazione più significativa dei Kinkaleri riproposta al Museo Pecci

otto.jpg

PRATO. Apparso quindici anni fa e diventato subito un grande successo nell'ambito del teatro performativo e di ricerca. OTTO torna ora per ripresentarci ironicamente i suoi eterni interrogativi.

continua a leggere...

>

News

In cucina si danza

Con the Kitchentheory dei Da Cru

thekitchetheory_ph_giovanni_bocchieri_sosp.jpg

ROMA. Debutta stasera al Vascello il nuovo lavoro della Da.Cru Dance Company di Marisa Ragazzo e Omid Ighani.

continua a leggere...

>

News

Silvia Gribaudi a Dimore d'autunno

A Castiglioncello residenze e incontri

silvia_gribaudi_ph_luca_giabardo_300x230.jpg

CASTIGLIONCELLO (LI) Dal 2011 la coreografa e danzatrice Silvia Gribaudi lavora in molte città italiane con donne OVER 60. Un progetto che negli anni si è articolato ed è cresciuto raggiungendo una qualità ed un impatto sociale straordinario. Da qui è nata la volontà di Armunia di radunare tutte le donne over 60 che hanno partecipato negli anni al progetto, nelle diverse regioni italiane dall'1 al 5 ottobre a Castiglioncello.

Continua a leggere...

>