decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Annunciati i vincitori del contest "La danza in 1 minuto!

cestmoi_01.png

TORINO Si è conclusa sabato 10 marzo al Cinema Massimo di Torino la VII edizione del contest di video danza LA DANZA IN 1 MINUTO, azione di R.I.Si.Co. - Rete Interattiva per Sistemi Coreografici, progetto triennale per la promozione della cultura della danza e la formazione del pubblico a cura di: Cro.me - Cronaca e Memoria dello Spettacolo, Associazione COORPI e Perypezye Urbane. La premiazione dei vincitori è stata inserita nel contesto del gLocal Film Festival di Piemonte Movie: una delle tante novità di questa edizione.

Il bando per questa edizione si è aperto, sulla piattaforma web internazionale FilmFreeway (seconda novità),il 23 ottobre 2017 per chiudersi il 12 gennaio 2018. I video arrivati sono stati 238  tra sezione nazionale e sezione internazionale, novità d questa edizione. Dopo la chiusura del bando, e la prima selezione da parte della Direzione Artistica, che ha portato a 31 i video ammessi, si è aperta il 5 febbraio 2018 la votazione online.

Fino al 5 di marzo (chiusura del voto) i video sono stati presentati al pubblico attraverso tutti i canali social di Coorpi. Sono state decine di migliaia le visualizzazioni e quasi 8000 i voti pervenuti attraverso il sito e la app dedicata (scaricabile da android e apple). Nel mese di febbraio sono stati resi noti i finalisti: 15 della sezione nazionale e 15 della sezione internazionale.

La finale, alla Sala 3 del Cinema Massimo di Torino, alla presenza della giuria composta da Daniele Gaglianone (regista italiano, vincitore del Tiger Award all’International Film Festival di Rotterdam nel 2004, David di Donatello nel 2009), Christian Sigurd Evers (fondatore di TANZRAUSCHEN e.V. – Wuppertal e curatore di altri prestigiosi festival internazionali), Gitta Wigro (Curatrice e critica di videodanza. Cura la risorsa online gratuita per i filmmakers di danza VIDEODANCE), Enrico Coffetti (fondatore di Cro.Me – Cronaca e Memoria dello Spettacolo) e Cristina Sardo (montatrice video free-lance, lavora dal 2002 per il cinema, la televisione e la videoarte), ha decretato i seguenti vincitori:

 

SEZIONE INTERNAZIONALE 
1 Premio Unico Sezione Internazionale    

LITTLE THINGS - SAMI HOKKANEN

Humorous and philosophical view at the important things in life: Little Things.

Perfect storytelling, perfect rhythm of montage, every camera shot has an unexpected solution. The dancer's personality and performance fits perfectly with the concept of the narrative, lead by a pointed choreography, underlined by a soundtrack which supports the quirky character of the plot. The „Finnish way of life“ shows us: Big things start with small things - even revolutions -, but controlling them is the challenge.

 

SEZIONE NAZIONALE


Primo premio assoluto   
C'EST MOI - SUSANNA DELLA SALA

Pezzo allegorico curioso e brillante, riporta ad opere simboliche come Petruska o Parade con un forte carattere di parodia. Indovinate anche la qualità e la tipologia dei movimenti, nonché il ritmo dell'intero video, che ben si innesta in un ambiente surrealista e nella qualità cromatica del bianco/nero. Intelligente e ben interpretato, offre più piani di lettura, catturando l'attenzione e la partecipazione di chi guarda.


Premio Speciale della Giuria (premio tematico – IL CONFINE)
COSMOSI - LORENZO PUNTONI / VALENTINA SANSONE

Il video dimostra una qualità fotografica e ambientale di grande forza e un
linguaggio cinematografico ben sviluppato. Inquadrature, tempi, spazi chiusi ed aperti, orizzonti, son tutti elementi che ben trasmettono l'ambiente naturale, fino a percepirne temperatura e vento. L'autore ci invita a entrare in un paesaggio non familiare con una guida brillante e vivace che ci accompagna attraverso questo mondo in simbiosi con una natura di confine. Una no man's land attraversata da un corpo umano.

Premio Speciale - Sostegno alla Produzione
C'EST MOI - SUSANNA DELLA SALA

L'estetica originale e il linguaggio cinematografico dell'opera presentata suggeriscono un patrimonio di ispirazione che può trovare spazio in una produzione di più ampio respiro.
La modalità surreale scelta lascia intendere il gusto del gioco sia con la macchina da presa, sia con il soggetto raccontato. L'autore è riuscito a condensare in un minuto una ricca narrazione, con padronanza tecnica e maturità creativa. 

 

Premio Speciale Under 20
IL DANZAMENTE IMMOBILE - CLAUDIA MASELLIS 

Mi è rimasto in mente questo omino danzante, che un po' mi ricorda i primi video di Michel Gondry. Trovo che abbia un insieme di leggerezza, sogno e ingenuità con un'impronta originale. Di solito la danza, soprattutto quella contemporanea, ha in sè una componente "dark" che spesso viene sottolineata dai filmakers... io concordo con Claudia, la danza è anche un gioco, un sogno, una magia (cit. Susanna Della Sala)


Premio dei Partecipanti
COSMOSI - LORENZO PUNTONI / VALENTINA SANSONE

Premio del Pubblico della Rete
RICONCILIAZIONE - GIOVANNI GURRIERI / GIAMPAOLO BATTAGLIA

 

Riconoscimenti ulteriori

Menzione Cinedans
C'EST MOI - SUSANNA DELLA SALA 

Presented in classic black and white, this film manages to address loneliness with a bit of humor. The classic costume design, location and cinematography bring it together.
A refreshing one minute dancefilm that touched our hearts.

Menzione Piemonte Movie gLocal Film Festival
CARIDDI. MARI NUN CI N'E' CCHIU' - STELLARIO DI BLASI

Per la capacità di raccontare in pochi attimi l'essenza di una mitologia greca, grazie a soluzioni stilistiche precise. Attraverso il vortice della danza, Cariddi ci risucchia in un mondo liquido, fino a farci perdere in un universo spogliato di ogni certezza. Una lucida trasposizione della condizione dell'uomo ai giorni nostri


Menzione Speciale CINEDUMEDIA Centro di Ricerca Interdipartimentale - Laboratorio Multimediale G. Quazza
LET'S DANCE! - CHIARA INGRATI / FEDERICO TEDESCO

In poche parole di presentazione e in pochi gesti essenziali le inquadrature ci restituiscono una riuscita densissima assonanza tra gesto, musica, spazi senza fine e la nostra fantasia così amabilmente sollecitata, forse stuzzicata.

 

 

 

 

14/03/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

News

In-Between, la mostra fotografica di Rita Antonioli

Alla Triennale dal 13 al 23 dicembre

mg_6834_ritaantonioli.jpg

MILANO Rita Antonioli ha sempre guardato al palcoscenico come al suo mondo d’elezione. Dopo aver esplorato la scena musicale in B-Side Music Portraits (prefazione di Patti Smith), una collezione di ritratti dei più importanti artisti internazionali, Antonioli ha deciso negli ultimi due anni di indagare c i personaggi che animano le stagioni di Triennale Teatro dell’Arte: registi, attori, coreografi e danzatori. Da stasera in mostra, opening alle h. 18.

Continua a leggere...

 

 

>

News

Un grande albero per Schiaccianoci

La versione di George Balanchine approda alla Scala

george_balanchine_s_the_nutcracker_bozzetto_di_una_scena_di_margherita_palli_copia.jpg

MILANO Per la prima volta in Italia, Lo Schiaccianoci di George Balanchine entra nel repertorio del Balletto del Teatro alla Scala, inaugurando la stagione 2018/2019. Dal 16 dicembre al 15 gennaio, undici recite del capolavoro natalizio del maestro russo-americano dedicato all'infanzia che vede in scena oltre al Corpo di ballo 61 piccoli allievi dell'Accademia della Scala.

Continua a leggere...

>

News

La Magnifica fabbrica: 240 anni di Teatro alla Scala

Una bella mostra al Museo della Scala fino al 30 aprile

dsc05668_museo_teatrale_alla_scala_cr_andrea_martiradonna.jpg

MILANO Ha aperto il 4 dicembre (visitabile fino al 30 aprile) la mostra “La magnifica fabbrica – 240 anni del Teatro alla Scala da Piermarini a Botta” a cura di Fulvio Irace e Pierluigi Panza al Museo Teatrale e nel Ridotto dei Palchi.

Continua a leggere...

>

News

Dance: The Art of Movement

Il calendario più fashion dedicato alla danza

51ahyksd7gl._sy498_bo1_204_203_200_.jpg

Cerchi un regalo superfashion per Natale? Per tutti gli appassionati il pensiero più bello è il calendario 2019 firmato da New York Dance Project contenente i magnifici scatti ai più grandi danzatori internazionali di Deborah Ori e Ken Browar.

Continua a leggere...

>