decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

La "Bella" di Franzutti vola a Il Cairo

dal 6 al'8 febbraio

_mg_7122.jpg

Con un totale di 100 repliche in importanti festival e teatri italiani, La Bella addormentata di Fredy Franzutti, per il suo Balletto el Sud, ha raccolto ovunque entusiastici consensi di pubblico e critica per la propria ambientazione, originale e sorprendente, ma perfettamente funzionale allo svolgimento del racconto e alle musiche. Il noto critico di danza Vittoria Ottolenghi definì l’allestimento come frutto di “un’idea geniale!“.

Franzutti ha creato il balletto nel 2000 per il Teatro Politeama Greco di Lecce, spostando l’azione dal testo di Perrault al racconto di Basile che narra di una principessa addormentata per un incantesimo nel Mezzogiorno d'Italia.

Parte da questa prerogativa geografica lo speciale intervento creativo di Franzutti. Il coreografo infatti riporta la trama del balletto nel luogo d’origine, ovvero il Sud del nostro paese.
Ciò ha permesso una precisa connotazione di carattere storico e folklorico, ovvero la sostituzione della puntura con il fuso con il morso della tarantola salentina. La Principessa Aurora diventa, in questo allestimento, una giovane e bella ragazza mediterranea, alla quale una vecchia maga predice un infelice destino. Saranno l’abilità della zingarella Lilla, e il bacio d'amore di un principe-antropologo, spinto a rintracciare le orme di una antica leggenda, a destare la fanciulla dal proprio sonno centenario.

La produzione approda ora al Teatro dell'Opera de Il Cairo per una tournée di tre giorni, dal 6 all'8 febbraio.

Danza, nel ruolo principale della principessa Aurora, Nuria Salado Fusté; nel ruolo del principe Ernesto (come l'antropologo Ernesto De Martino, che “scopre” il fenomeno del tarantismo salentino) danza Tsetso Gheorghe Ivanov. Al loro fianco, nei ruoli solistici, i validi danzatori della compagnia: Carlos Montalvan (Roberto, il padre di Aurora), Beatrice Bartolomei (Silvia, la madre), Monica Verì (La Fata dei Lillà), Alessia Cirri (la principessa fiorina) e Alexander Yakovlev (l'uccello azzurro). Il ruolo en travesti della strega Carabosse (personaggio creato da Franzutti per Lindsay Kemp) è interpretato dall'attore Andrea Sirianni.
Completano le scene di gruppo:  Martina Minniti, Alice Leoncini, Federica Scolla, Elia Davolio,  Gabriele Togni, Lucio Mautone,  Valerio Torelli, Ovidiu Chitanu, Bianca Cortese, Camino Llonch, Fabiana Serrone, Giuseppe Stancanelli, Letizia Rossetti, Giorgia Bergamasco. 

 

06/02/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Al cinema il nuovo "Lago" del Royal Ballet

La diretta il 12 giugno

marianela_nunez_and_vadim_muntagirov_photographed_for_swan_lake_roh_2017._photographed_by_bill_cooper_1_.jpg

Chiude in bellezza la stagione di dirette del Royal Ballet, che ci attende al cinema il 12 giugno con la nuova produzione di Il Lago dei cigni che vede il contributo coreografico e registico di Liam Scarlett accanto alle pagine culto di Ivanov e Petipa.

continua a leggere...

>

Shop

quante posizioni Yoga conosci?

Danza&Danza ha testato la nuova linea Domyos

8_8505444cc_tci_scene_001_000_expires_on_13_12_2021_1_.jpg

Si è tenuto ieri al City Zen di Milano un pomeriggio di test prodotto della nuova collezione Decathlon dedicata alla Yoga Dinamico by Domyos. Danza&Danza l'ha provata per voi!

Continua a leggere...

>

Intervista

Ivan Perez "The Male Dancer"

His first creation for the Paris Opera Ballet

ivan_perez_repetition_a_l_opera_garnier_photo_agathe_poupeney_onp_019.jpg

PARIS We meet Ivan Perez just few hours before the premiere of his creation commissioned by Aurelie Dupont for ten male dancers of Paris Opera Ballet. Just the first of the very important projects of the year, including a new artistic direction.

Read more... 

>

News

Yves Saint-Laurent e il music-hall. I costumi di Zizi Jeanmaire

In mostra al museo parigino dello stilista dal 18 al 20 maggio

schermata_2018_05_15_alle_23.51.41.png

PARIGI In occasione della Notte europea dei musei 2018, il Musée Yves Saint-Laurent di Parigi apre eccezionalmente i suoi archivi esponendo una selezione di sette costumi realizzati dal couturier francese per la ballerina Zizi Jeanmaire.

Continua a leggere...

>