decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Michele Pogliani al Vascello di Roma

"Trilogia"

trilogia_foto.jpg

ROMA Torna sul palcoscenico del Teatro Vascello Michele Pogliani, con un nuova produzione dal titolo Trilogìa. Il 16 e 17 gennaio 2018, h 21.

Lo spettacolo è articolato in tre quadri ognuno dei quali rappresenta tre momenti della vita di un uomo: un percorso decisamente autobiografico che induce il corpo a riflettere sul percorso vitale della persona. Un viaggio che si srotola pian piano fino ad arrivare a una vera e propria catarsi, l’acquisizione di una maturità, di una nuova consapevolezza: quella di essere solo, figlio di nessuno ma conscio di una compiutezza acquisita e accettata. Il colore rosso, come nelle tragedie greche, segna il filo conduttore di questi stadi, tre atti di un unico grande progetto che Pogliani traccia secondo una precisa logica di significati e quadri coreografici.                                 

Il primo quadro è Alea e rappresenta la componente casuale della vita che sposta gli equilibri e sposta l’esito finale verso il fato. La scena si gioca su una matematica specifica che si calcola in base alle “facce” di un dado: sei numeri e sei lati coesistenti ma indipendenti e, ognuno, con la propria identità. In scena un quadrato che misura 6 metri per 6 metri realizzato con un tappeto verde che ricorda un prato. Un solo che diventa un trio e che riconcilia Michele Pogliani con la sua formazione newyorkese e alla danza minimalista e geometrica di Lucinda Childs, che Pogliani ha seguito per anni cruciali della sua carriera.

Il secondo quadro è Ananke, ossia la necessità: è questo il momento del viaggio interiore che produce la catarsi. Nella lente d’ingrandimento di Pogliani cinque eroi metropolitani, con la loro necessità di sapersi vivi che, entrando e uscendo dalla luce, non temono di scegliere il proprio spazio e l'amore, anche quando va al di là delle barriere. Al centro della scena ancora una volta un quadrato disegna il luogo “illuminato” oltre il quale si spingono i protagonisti, superando i limiti imposti. Una nuova sfida coreografica che delinea la costante ricerca di uno spazio che non sia perfetto ma giusto, un'armonia tra impulso e contenimento. 

Il terzo e ultimo quadro è Ilinx, ossia la vertigine: al centro della scena della propria esistenza il protagonista di questo assolo vive l’ebbrezza e l’alienazione, lo stordimento e l’estasi che si provano quando si è soggetti a forze che abbattono il proprio controllo. Un solo dove il corpo e i suoi brevi schizzi di movimento trovano il senso compiuto: la realizzazione che tutto è cambiato, la certezza di non essere più figlio ma uomo con un futuro, si incerto, ma da scoprire e ricreare.

INFO: www.mp3project.it mail: propaganda@mp3project.it – tel. +39 0761 30555 www.teatrovascello.it - tel. 06 589 8031

BIGLIETTI: Intero € 15,00- Ridotto over 65 e studenti € 12,00 - servizio prenotazione € 1,00 a biglietto

                                                           

10/01/2018

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Festa di compleanno per la Scuola di ballo dell'Opera

Nell'anno del novantesimo un gala e tante novità

scuola_di_danza_teatro_dell_opera_di_roma_yasuko_kageyama.jpg

ROMA. E' iniziato l'anno accademico della Scuola di Ballo dell'Opera che festeggia quest'anno i suoi novanta anni, con molte iniziative tra cui un Gala domenica prossima.

continua a leggere...

>

News

Le molte valenze del corpo nella danza ospitata al Florida

Nella rassegna di danza curata a Firenze da Versiliadanza

bad_lambs.jpg

FIRENZE Versiliadanza firma il programma della sezione danza di FLOW, Florida Now, progetto di multiresidenza artistica varato dalla Regione Toscana ormai sei anni fa. Ecco gli appuntamenti.

continua a leggere...

>

News

Gender Bender: un festival sull'umano

Parte il 24 ottobre a Bologna

thomas_lebrun_lesroisdelapiste_ph_frederic_iovino_1_.jpg

BOLOGNA. Sedicesima edizione per Gender Bender, festival prodotto dal Cassero LGBTI Center per esplorare le molteplici sfaccettature dell'umano contemporaneo.

continua a leggere... 

>

News

Invito di Sosta n. 11

Al Teatro Mecenate di Arezzo si danza contemporaneo

compagnia_simona_bertozzi_nexus_and_it_burns_burns_burns_foto_luca_del_pia_light.jpg

AREZZO Undicesima edizione per INVITO DI SOSTA, la rassegna di danza contemporanea d'autore curata da Sosta Palmizi al Teatro Mecenate con cinque spettacoli da ottobre a marzo.

Continua a leggere...

>