decathlon 2019
decathlon 2019

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

Shop

Le ultime novità del fashion dancewear

lub213_high_neck_cotton_dance_leotard_sabina.jpg

Forte di oltre 20 anni di esperienza nell'ideazione e produzione di abbigliamento per la danza per i principali brand internazionali, Baruch Hoffman ha creato il marchio LULLI per portare uno stile nuovo e fresco nel mondo del dancewear.
Il brand produce abbigliamento tecnico e per performance come body (tutti con reggiseno interno per garantire il massimo supporto), pantaloni, top, gonne e collant. Per la produzione sono utilizzati solo i migliori tessuti, ciascuno accuratamente selezionato per coniugare comfort e stile (microfibra, Nylon Lycra e Cotton Lycra con un tocco di velluto DuPont) e tutti i prodotti sono testati da ballerini professionisti prima della commercializzazione.
LULLI Dancewear è prodotta totalmente in Israele, dal design fino alla realizzazione e ai test di qualità.
Tra le linee basic più amate del brand c'è Sabina, body in cotone con collo a barchetta aperto sulla schiena. Plus della linea i tantissimi colori tra cui scegliere
Sabina e tutte le collezioni LULLI sono disponibili per la spedizione immediata sul sito

01/11/2017

la redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Esami con lode all'Accademia della Scala

Venti diplomati con ottimi voti

foto_diplomati1.jpg

MILANO Si è concluso l'anno accademico con i tradizionali esami di fine corso. Venti i diplomati di quest'anno.

continua a leggere...

>

News

A Matera artisti e filosofi alla ricerca del Petrolio

Un progetto culturale sull'uomo del nuovo millennio

matera.jpg

MATERA In occasione delle celebrazioni per la Capitale Europea della Cultura Matera ospita un articolato progetto di arte e pensiero con molti coregrafi e performer.

Continua a leggere...

>

News

Tanti debutti per il ritorno della Bella

Alla Scala il balletto dei balletti dal 26 giugno

la_bella_addormentata_nel_bosco.jpg

MILANO Molti debutti per il ritorno del capolavoro del balletto classico nella versione di Nureyev che nacque proprio alla Scala nel 1966.

Continua a leggere...

>