Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

Pro e contro

NID giorno 2. Passaggio di testimone per la prossima edizione

_pz171020_nid_044.jpg

GORIZIA Non si fa in tempo a chiudere la presente edizione che già si annuncia la successiva. Dare continuità al progetto e fornire subito ai manager stranieri convenuti delle date certe, con questo spirito al secondo giorno di NID Platform è stata già annunciata l'edizione 2019 che si terrà a Reggio Emilia dal 10 al 13 ottobre.

In una simbolica cerimonia gli assessori di alla cultura della Regione Friuli-Venezia Giulia, Gianni Torrenti, e della Regione Emilia-Romagna, Massimo Mezzetti, si sono così passati simbolicamente il testimone alla presenza di Donatella Ferrante, dirigente Attività di Danza del MiBACT.

«Come Ministero promuoviamo NID Platform con grande piacere- ha affermato Donatella Ferrante- di volta in volta il modello NID Platform ha avuto la sua specificità, grazie al partenariato tra pubblico e privato, tra operatori e varie professionalità coinvolte. Ne è un esempio lo stesso RTO (Raggruppamento Temporaneo di Operatori, n.d.r.) che a ogni edizione prosegue in questa missione trovando una propria specificità rispetto al territorio ospitante. NID Platform è, infatti, uno strumento al servizio alla danza contemporanea italiana che si modella di volta in volta. È già in corso una riflessione per gli anni futuri».

C'è addirittura chi parla già di una futura edizione 2021 ospitata al Sud o nelle Isole, continuando così l'idea di una piattaforma come carovana itinerante volta a promuovere all'estero non solo la danza “Made in Italy” ma anche i vari territori dello Stivale.

«Ogni edizione di NID Platform deve essere migliorata – ha dichiarato l'assessore Mezzetti- noi cercheremo di fare qualcosa in più per il 2019. Partiamo da un background significativo. Non solo Reggio Emilia è sede della Fondazione Nazionale della Danza che insieme a noi Regione e all'ATER-Circuito Multidisciplinare ha avanzo richiesta al Ministero per ospitare l'evento, penso poi alla Rete Anticorpi e all'esperienza di Danza Urbana che mettono in rete diverse giovani compagnie e coreografi. Metteremo tutto questo al servizio per accogliere un'edizione migliore delle precedenti».

Tra i vari soggetti operanti in una regione quale l'Emilia-Romagna, da sempre sotto i riflettori nel panorama italiano per le proposte delle sue stagioni, i festival attivi e l'apertura verso le nuove e giovani firme, chi terrà il timone di NID Platform 2019?

«Capofila sarà naturalmente la Fondazione Nazionale della Danza che ha sede nell'ex-fonderia- ha sottolineato Mezzetti ai nostri microfoni- con il Comune di Reggio Emilia insieme a noi della Regione e all'Ater-Circuito Multidisciplinare. Questi saranno i soggetti principali che tireranno le fila di tutta l'organizzazione, poi avremo una serie di collaborazioni che si fonderà sulla base di quella rete che ormai abbiamo consolidato in regione».

21/10/2017

Carmelo A. Zapparrata

Stampa l'articolo Torna indietro

News

The White Crow. Il Nureyev di Ralph Fiennes

Il film sulla fuga di Nureyev in distribuzione dal 25 luglio

fiennes.jpg

Già nelle sale europee, arriverà solo in piena estate in Italia The white crow, il film che Ralph Fiennes ha dedicato alla fuga in esilio di Nureyev, che è molto piaciuto all'anteprima del Torino Film Festival.

Continua a leggere...

>

News

A Londra e Mosca brillano gli scaligeri

Due inviti eccellenti per il Ballo milanese

nicoletta_manni_timofej_andrijashenko_ph_brescia_e_amisano_teatro_alla_scala_k65a0714_x.jpg

MILANO Lo stesso giorno su due palcoscenici leggendari per il balletto mondiale due giovani stelle milanesi danzano accanto a compagnie prestigiose.

Continua a leggere...

>

News

15 nuovi autori selezionati per la "Vetrina"

Saranno in scena a Ravenna dal 12 al 14 settembre

sguotti2piero_tauro.jpg

RAVENNA Ecco le selezioni alla prossima Vetrina Giovane Danza d'Autore del Network Anticorpi XL: 15 creazione saranno ospiti a Ravenna dal 12 al 14 settembre.

Continua a leggere...

>