decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Tre Signore per Beethoven

Trittico di grandi autrici per la Grosse Fuge in prima nazionale

childs_fugue_2.jpg

REGGIO EMILIA Beethoven si fa in tre grazie al sapiente tocco femminile. Atteso in prima nazionale in esclusiva per il Festival Aperto, il Ballet de l'Opéra de Lyon porta in scena il 30 settembre al Teatro Valli Trois Grande Fugues, spettacolo che mette a confronto su Beethoven tre colossi della coreografia quali Lucinda Childs, Anne Teresa de Keersmaeker e Maguy Marin.

Occasione unica e imperdibile la data reggiana per ammirare l'ensemble diretto dal greco Yorgos Loukos, suo timoniere dal 1991, che proprio della versatilità ha fatto uno dei suoi tratti distintivi e assaporare tre diverse declinazioni, tra ricerca formale e assalto emotivo, della Die Grosse Fuge op.133 di Ludwig van Beethoven.

Nata lo scorso anno su commissione della compagnia lionese, la versione di Lucinda Childs, con scenografia, luci e costumi di Dominique Drillot, utilizza dodici danzatori divisi in sei coppie come tasselli per una resa formale della partitura.

Diverse geometrie gestuali prendono forma nello spazio grazie gli otto danzatori scelti da Anne Teresa de Keersmaker per la sua creazione del 1992, con scene e luci di Jan Joris Lamers, dove sei uomini e due donne, a detta della stessa autrice, compongono «un vocabolario maschile, non classico e con una connotazione sessuale».

Del 2001 è invece l'esplosione rosso sangue di Maguy Marin in cui quattro danzatrici, nei costumi di Chantal Cloupet e rischiarate dalle luci di François Renard, incarnano il «desiderio di scrivere una danza da e su La Grande Fuga- spiega la pasionaria coreografa- e di legarla profondamente a questa musica» per cesellare «lo stato di entusiasmo e di disperazione» dell’opera tarda di Beethoven.

 

 

 

28/09/2017

Carmelo A. Zapparrata

Stampa l'articolo Torna indietro

News

"La Bella" di Levaggi in versione Disney

Al Massimo di Palermo da stasera al 28 dicembre

_rosellina_garbo_grg5638.jpg

PALERMO Al Teatro Massimo il Natale è all'insegna della danza con la prima assoluta de La Bella addormentata di Matteo Levaggi, coreografo in residenza per il 2017. In scena dal 17 al 28 dicembre il Corpo di Ballo accompagnato dall'Orchestra, diretta da Farhad Mahani, presenta una riscrittura del classico di Petipa che trae suggestioni dai film di Walt Disney. 

Continua a leggere...

>

News

Al San Carlo 'Schiaccianoci' con le stelle

Vadim Muntagirov e Akane Takada del Royal Ballet con la compagnia partenopea

vadim_takane.jpg

NAPOLI. La stagione di balletto del teatro napoletano è in partenza e Giuseppe Picone annuncia le stelle ospiti che danzeranno con la sua compagnia in questi mesi

continua a leggere

>

News

I grandi balletti al cinema Esperia di Bastia Umbra

3.bol_the_20nutcracker_official_20hd_denis_20rodkin_20and_20anna_20nikulina_20_c_damir_20yusupov.jpg

BASTIA UMBRA È grazie alle “meraviglie della scienza e della tecnica” che oggi il pubblico, raccolto anche nei più piccoli centri d’Italia, può ammirare i più grandi titoli di danza, eseguiti al più alto livello. È quanto succede, ad esempio, al cinema Esperia di Bastia Umbra con quattro appuntamenti distribuiti in tre mesi con i grandi titoli del repertorio.

Continua a leggere...

 

>

News

Un Gong per Favale

Stasera e domani gli esiti della residenza artistica bolognese

le_supplici_gong_ph._alberto_trebbi_3.jpg

BOLOGNA In residenza all'Atelier Si e Teatro Comunale di Casalecchio il coreografo FAbrizio Favale ha completato la sua coreografia per due danzatori e due attori.

continua a leggere...

>