decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

Viva Nervi. Un Gala celebra un mito

Grandi nomi di ieri e di oggi per ricordare il Festival

festival_1957_pas_de_quatre_carla_fracci_yvette_chauvire_alicia_markova_margrethe.jpg

MILANO Il Festival Internazionale del Balletto di Nervi è stata la prima grande manifestazione internazionale dedicata alla danza. A crearlo nel 1955 Mario Porcile e Ugo dell’Ara (co-direttore delle prime edizioni) in uno dei luoghi più affascinanti del Levante genovese: i parchi che costeggiano la passeggiata a mare di Nervi.

Vetrina mondiale di stelle, sui due palcoscenici all’aperto intitolati a Enrico Cecchetti e Maria Taglioni il Festival ha consacrato negli anni i più grandi ballerini e coreografi del panorama internazionale: da Carla Fracci a Luciana Savignano, da Rudolf Nureyev a Vladimir Vasil’ev, da Margot Fonteyn a Ivette Chauviré, da Roland Petit a Maurice Béjart.

Con la direzione artistica di Simona Griggio e il coordinamento artistico di Aurora Marsotto Per sempre stelle è il Gala che omaggia questa pagina radiosa della storia del balletto italiano e internazionale, martedì 21 marzo alle ore 20.30, sul palcoscenico del Teatro Manzoni. Celebri étoiles che vi hanno danzato condivideranno i loro ricordi del festival con il pubblico, mentre giovani artisti formatisi sotto la loro guida animeranno il programma danzato della serata.

Carla Fracci, salita alla ribalta internazionale quale interprete del famoso Pas de quatre di Jules Perrot in una delle prime edizioni del Festival, parteciperà il suo ricordo della manifestazione e di Mario Porcile.

Luciana Savignano, magnetica interprete di capolavori béjartiani e di tanghi di Piazzolla, racconterà le proprie esperienze di stella sotto la luna dei parchi di Nervi. Anna Razzi, étoile ospite in numerose produzioni internazionali al Festival di Nervi, sarà presente con una coppia di artisti del Teatro San Carlo di Napoli formatisi alla sua Scuola: Anna Chiara Amirante e Alessandro Staiano, interpreti del Pas de deux di Diana e Atteone.

Liliana Cosi, acclamata a Nervi per la sua virtuosa interpretazione del Cigno nero, porterà al Gala brani di repertorio interpretati dai danzatori che ha formato alla sua scuola per la compagnia Nuovo Balletto Classico. Vittorio Biagi, allievo della scuola fondata a Genova da Ugo Dell’Ara e Mario Porcile, approdato alla compagnia di Maurice Béjart e alla coreografia televisiva sarà presente con i suoi danzatori interpreti di Racconti con Conte, brano appositamente creato per il Gala su canzoni di Paolo Conte.

Porteranno i loro ricordi anche Maurizio Bellezza e Renata Calderini, la coppia italiana della danza, ospite all’epoca del Festival con il London Festival Ballet. Davide Bombana al Festival di Nervi agli inizi della sua carriera e oggi coreografo internazionale, proporrà Prélude à l'après-midi d'un faune, interpretato da Federica Maine del Teatro dell’Opera di Roma e Michelangelo Chelucci del Béjart Ballet Lausanne.

Paola Cantalupo, pure ospite al Festival di Nervi da giovane emergente, già étoile dei Ballets de Monte-Carlo e oggi alla guida del Cannes Jeune Ballet-École Supérieure de Danse Rosella Hightower, affiderà ai suoi allievi l’interpretazione di una coreografia di Claude Brumachon. Pompea Santoro, al Festival come interprete del Cullberg Ballet, presenterà la sua compagnia Eko Dance International Project nella coreografia di Mats Ek Giù nel Nord. Loredana Furno, autrice di reportage per la Rai di Torino al Festival e storica direttrice del Balletto Teatro di Torino, presenterà i suoi danzatori in una coreografia di Itzik Galili in esclusiva per l’Italia.

Roberto Fascilla, al Festival come Primo ballerino del Teatro alla Scala, parteciperà in veste di talent scout con la coreografia vincitrice del Premio MAB interpretata da Lusymay Di Stefano del Teatro alla Scala. Non mancherà l’omaggio di due giovani ballerini del Teatro alla Scala, a testimonianza del forte legame milanese con il Festival: Virna Toppi e Nicola del Freo, interpreti del pas de deux tratto da Caravaggio di Mauro Bigonzetti. Tra le personalità della cultura sarà presente Aldo Masella, all’epoca della nascita del Festival collaboratore di Ugo Dell’Ara.

La serata sarà animata dalla proiezione di immagini storiche inedite del Festival di Nervi, a cura di Cro.me-Cronaca e Memoria dello Spettacolo di Milano, selezionate da Monica Corbellini.

 

Biglietteria: 02 7636901 cassa@teatromanzoni.it


 

18/03/2017

Valentina Bonelli

Stampa l'articolo Torna indietro

News

A Perego il GD'A emilianoromagnolo 2017

Assegnato al coreografo di Parma

peregiohorizon.jpg

REGGIO EMILIA. Durante le giornate di Aperto, Festival multidisciplinare reggiano, spazio alla ricerca e alla promozione degli artisti emergenti con il Premio per la Giovane Danza d'Autore della regione.

 

continua a leggere

>

News

Milanoltre guarda alla danza di ogni latitudine

La trentunesima edizione decolla giovedì 28 settembre

milano_artexpodanzamikrokosmos_2011c2b8foto_herman_sorgeloos.jpg

MILANO. Sta per partire la tradizionale vetrina della danza contemporanea milanese, che tra grandi ritorni, focus nazionali e sezioni tematiche arriverà al 22 ottobre

continua a leggere

>

News

Fattoria Vittadini si autocelebra 'disordinatamente'

Per i dieci anni dalla fondazione del gruppo a Milano fino a dicembre

fattoria_vittadini_2_3.jpg

MILANO. A little bit messy: un po' disordinatamente. Così Fattoria Vittadini definisce il ricco programma che si spalma per tre mesi in vari spazi della città per dimostrare il proteiforme talento della formazione nata dieci anni fa.

continua a leggere

>