decathlon
decathlon

Danza&Danza Web

Danza&Danza Web

News

"Mr Gaga" a Roma

mr_gaga_3_photo_by_heymann_brothers_films_copia.jpg

ROMA Dopo una fugace e quasi clandestina apparizione nelle sale cinematografiche, torna a Roma Mr. Gaga, il docu-film che Tomer Heymann ha montato sulle non comode misure di Ohad Naharin, seguendo le tracce e l’opera del geniale coreografo israeliano per oltre vent’anni.

Mr. Gaga aprirà il 22 maggio la breve rassegna InMovimento, a cura di Valentina Marini, al teatro Eliseo (ore 20). Al costo di meno di un biglietto di cinema (7 e 5 euro) si potrà assistere a seguire anche all’incontro condotto dalla nostra collaboratrice Rossella Battisti con il regista Heymann che parlerà del suo folgorante impatto con la danza di Naharin e dell’approfondimento di cosa è il Gaga, il personale metodo di ascolto del proprio corpo diventato uno dei principali strumenti di training dei danzatori contemporanei.

Il coreografo lo elaborò prima per se stesso, dopo un grave infortunio, poi per i ballerini della sua compagnia, la Batsheva, e quindi – in seguito alla scomparsa dell’amata compagna e musa Mari Kajiwara - estendendolo a chiunque avesse desiderio di utilizzarlo per elaborazione di lutti dell’anima.

Nel documentario si ricostruisce la complessa personalità artistica e umana di Naharin, dall’infanzia nel Kibbutz al passaggio in America, a contatto con Martha Graham e Maurice Béjart, prima di approdare a un suo percorso autonomo. Infine, il rientro in Israele, chiamato a capo della Batsheva di cui è tuttora direttore artistico.

Nel cartellone di InMovimento figurano inoltre, sempre al teatro Eliseo, l’appuntamento del 24 maggio con il coreografo e danzatore Emanuele Soavi, italiano ma attivo in Germania, che presenta PAN/remastered, un assolo che sovrappone al mito del fauno dionisiaco quello di outsider e terrorista. Musiche dal vivo di Stefan Bohne e di Wolfgang Voigt.

Terzo e ultimo appuntamento il 28 maggio con Dancing Partners, progetto nato in rete nel 2013 per la promozione della danza su scala europea con artisti di varie nazionalità. In questa serata si alternano la Spellbound Contemporary Ballet con Mysterious Engine di Mauro Astolfi, dittico coreografico con Me, sulla condizione di “non” libertà degli esseri umani, e Small Crime, sul bisogno di entrare nella vita degli altri a ualunque costo. La compagnia spagnola Thomas Noone Dance propone invece Breathless, che si interroga sulla capacità dell’arte di influire sulla realtà del mondo. Dalla Svezia arriva Martin Forsberg con AB3, performance giocata sul numero tre, tra gioco e riflessioni filosofica.

Ospite speciale della serata sarà Adi Salant, co-direttrice della Batsheva Dance Company che chiude lo spettacolo con un suo assolo dal titolo and so it is, tornando in scena dopo molti anni.

 

18/05/2017

la redazione

Stampa l'articolo Torna indietro

News

Kinkaleri e Jacopo Benassi al Teatro dell'Arte in "No title yet"

29 e 30 maggio il mélange artistico di fotografia e performance

kinkaleri_ph_monica_maggio.jpg

MILANO Arriva al Teatro dell’Arte il nuovo lavoro di Kinkaleri, “raggruppamento di formati e mezzi in bilico nel tentativo” nato a Firenze ventidue anni fa e formazione storica della ricerca in Italia. Il 30 maggio e l'1 giugno alle h.20.

Continua a leggere...

>

News

Ricordando Evgheni Polyakov

all'Institut Français di Roma oggi

11885152_10204819555633171_1569887510084374532_n.jpg

ROMA  Elisabetta Terabust, Alberto Testa e molti altri artisti ricordano oggi a Roma Evgheni Polyakov, il grande maestro moscovita che ha segnato profondamente la storia della danza italiana e dei suoi interpreti.

Continua a leggere...

>

News

Urban Dance Festival on Ciclovia Alpe Adria

urban_festival_1_.jpg

UDINE  Si chiama URBAN DANCE FESTIVAL ON CICLOVIA ALPE ADRIA l’ultima trovata della compagnia di danza contemporanea Arearea che inaugura una nuova idea di esperienza artistica. A fare da contenitore all’iniziativa, la 7° edizione di AreaDanza, il festival urbano che dal 2007 porta la danza contemporanea in spazi non convenzionali come piazze, strade, parchi, e che quest’anno trasformerà le vie e i luoghi dell’AlpeAdria, la ciclabile più premiata d’Europa, in uno spazio performativo, di condivisione e di scoperta. Si parte il 3 giugno da Grado per poi approdare fra luglio e agosto a Aquileia, Udine, Chiusaforte, Villacco e Salisburgo e chiudersi il 2 settembre a Pontebba.

Continua a leggere...

>

News

Focus sulla danza dei Paesi Arabi

Fino a settembre in molte rassegne italiane

guy_nader_v_144.jpg

E' partita ieri da Interplay la serie di appuntamenti con artisti del mondo arabo scelti nell'ambito della Piattaforma Internazionale di Beirut. Ecco i nomi e i progetti

Continua a leggere...

>